Caltanissetta, realizzata una statua raffigurante Papa Giovanni Paolo II: sarà collocata in Cattedrale

551

La comunità cristiana di Caltanissetta si appresta a vivere un nuovo importante evento che riguarderà la collocazione di una nuova statua raffigurante Papa Giovanni Paolo II in occasione del venticinquesimo anniversario della sua visita apostolica e – contestualmente – per ricordare il vescovo mons. Alfredo Maria Garsia che lo invitò e lo accolse in città e che nel frattempo è deceduto quindici anni fa.

In questa occasione  il vescovo della diocesi nissena  mons. Mario Russotto e la Parrocchia Cattedrale retta dal parroco p. Gaetano Canalella, hanno organizzato una “due giorni” che prevede, alla presenza dei sacerdoti e dei fedeli, la collocazione e la benedizione della nuova statua raffigurante il Papa Pellegrino prevista con una solenne Celebrazione eucaristica mercoledì prossimo 26 giugno alle ore 19.

Cerimonia che sarà preceduta da una presentazione in anteprima che avrà luogo sempre nella chiesa di Santa Maria La Nova la sera prima (e cioè martedì 25 giugno, con inizio alle ore 20)  denominata “Aspettando … il ritorno del Papa” alla quale parteciperanno oltre al vescovo della diocesi nissena anche lo scultore che ha realizzato la statua, il maestro tedesco Martin Emschermann che dialogherà con i fedeli presenti raccontando al tempo stesso le varie fasi che hanno portato al complemento della bellissima opera d’arte, l’avv. Francesco Panepinto, l’attore-regista Michele Albano, l’arch. Giuseppe Di Vita componente dell’Ufficio della Curia per i Beni culturali e il Prof. Antonio Capodici che  ha curato il supporto informatico e delle immagini della manifestazione. Nella stessa circostanza si potrà assistere ad un concerto per organo eseguito dalla pianista catanese Sara Musumeci, saranno pure proiettate delle immagini e sarà possibile vedere dei filmati riguardanti la visita di Karol Wojtyla in città, dove ha incontrato migliaia di fedeli provenienti anche dalle altre città vicine..

La statua del Papa Santo – che è già arrivata in Cattedrale e che verrà pagata con la raccolta di offerte effettuata tra i sacerdoti ed i fedeli – verrà collocata nella Cappella del “Sacro Cuore” (che si trova accanto all’altare maggiore, nel transetto di sinistra e che da adesso per volere del vescovo si chiamerà della “Divina Misericordia”), quasi nello stesso posto dove Papa Giovanni Paolo II si inginocchiò per pregare poco prima di incontrare i nisseni nell’abbraccio conclusivo della visita.  L’opera d’arte avrà pure una reliquia del Papa procurata dal vescovo mons. Russotto e incasellata in una teca d’argento offerta dalla gioielleria nissena di Gaetano Lacagnina.

In occasione della Celebrazione eucaristica di mercoledì prossimo è pure programmata la collocazione di un antico fregio marmoreo e di una lapide realizzata dai marmisti dell’Associazione  Real Maestranza guidata dal presidente Cap. Giuseppe Tumminelli che, oltre a intervenire come muratore ha coordinato l’intervento delle altre categorie (fabbri, pittori).

 

Commenta su Facebook