Caltanissetta, progetto Icaro per la sicurezza stradale: la Polizia di Stato incontra i giovani

Per l’edizione 2022 del progetto Icaro la Polizia Stradale propone agli studenti riflessioni sul tema dell’assunzione di comportamenti a rischio alla guida sotto l’effetto di droghe, farmaci e alcol.

La Polizia Stradale di Caltanissetta ha incontrato alcune classi del Liceo Classico “Ruggero Settimo” e dell’Istituto professionale “Galileo Galilei” del capoluogo nisseno affrontando i temi concernenti l’educazione stradale. Il progetto Icaro, giunto alla 22esima edizione, è rivolto ai giovani delle scuole medie e superiori, per diffondere, attraverso programmi differenziati in base alla fascia d’età degli studenti, l’importanza del rispetto delle regole relative alla sicurezza stradale.

Gli studenti nisseni, nel corso degli incontri sono stati coinvolti in attività che hanno illustrato l’elevata disfunzionalità delle condotte di cattiva regolazione del comportamento e i conseguenti rischi sulla strada, attraverso una metodologia attiva che prevede l’utilizzo di video e simulazioni. In particolare, la formazione ha evidenziato la pericolosità di certe condotte, quali l’utilizzo di alcol e droghe che, non solo mettono a rischio la propria e altrui incolumità, bensì esprimono forte debolezza e incapacità di comunicare la propria forza e il proprio valore. Soprattutto è stato instaurato un confronto su quelle che sono le convinzioni, le capacità di valutare adeguatamente il rischio e la sovrastima delle proprie abilità e sui processi di regolazione emotiva e comportamentale alla base dell’assunzione dei comportamenti rischiosi su strada.

In particolare è stato approfondito l’aspetto dello sviluppo di una maggiore consapevolezza rispetto al proprio agire. Attraverso l’utilizzo adeguato di testimonianze, presentate attraverso dei video, i ragazzi sono stati sensibilizzati sul tema “dell’altro”. Il tentativo, dunque, è stato quello di ragionare sulla responsabilità delle conseguenze che scaturiscono dall’adozione di un comportamento, ossia sull’autodeterminazione di assumere un atteggiamento piuttosto che un altro quando ci si pone alla guida di un veicolo, e di sviluppare maggiore consapevolezza rispetto al proprio agire vestendo i panni non solo di chi causa un evento infausto ma anche di chi subisce gli effetti nefasti di scelte errate assunte su strada.

Il progetto Icaro è realizzato dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, la Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento del Ministero dell’Istruzione, il Dipartimento di Psicologia Università La Sapienza di Roma, la Fondazione ANIA, il MO.I.GE. (Movimento Italiano Genitori), la Federazione Ciclistica Italiana, il Gruppo autostradale ASTM-SIAS (Gavio), il Gruppo Autostrada del Brennero S.p.a ed Enel Green Power S.p.a.

Commenta su Facebook