Caltanissetta primo capoluogo italiano ad attivare la Rete per la Fertilità. La presentazione al congresso Aogoi di Catania

717

Nell’ambito del Piano nazionale lanciato dal Ministero della Salute, la città di Caltanissetta è il primo capoluogo d’Italia a realizzare la “Rete per la Fertilità”. Le attività svolte e quelle programmate per il 2018 sono state presentate dal sindaco di Caltanissetta, Giovanni Ruvolo che ha introdotto, lunedì 27 novembre, i lavori della tavola rotonda al XII congresso regionale dell’Agoi, associazione ginecologi ostetrici ospedalieri italiani, che si è svolto a Catania. A questa presentazione a carattere regionale, seguirà una a livello nazionale il 14 dicembre a Roma, in occasione del congresso nazionale della Società scientifica SIRU.

La “Rete per la fertilità” è nata su input del Sindaco di Caltanissetta, con un invito ai rappresentanti di alcune istituzioni pubbliche e private per l’attuazione nel territorio di Caltanissetta del Piano per la Fertilità. Il 22 settembre 2017 la costituzione formale con la firma del protocollo d’intesa, siglato, dal Comune, nella qualità di coordinatore con le istituzioni sanitarie, scolastiche e gli ordini professionali.

Alla tavola rotonda organizzata durante il congresso regionale dell’associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani, erano presenti il sindaco Giovanni Ruvolo, il presidente dell’Ordine dei medici, Giovanni D’Ippolito, il direttore del Cefpas, Angelo Lomaglio, il direttore dell’unità operativa di ginecologia del Cannizzaro di Catania, Paolo Scollo, il direttore dell’unità operativa di ginecologia e ostetricia dell’ospedale Garibaldi di Catania, Giuseppe Ettore e il direttore sanitario dell’Unità di medicina della riproduzione, Antonino Guglielmino.

La Rete per la Fertilità si propone di attivare sul territorio azioni di tipo informativo e formativo rivolte alla cittadinanza e ai professionisti del mondo scolastico e socio sanitario, alla luce degli obiettivi del Piano per la Fertilità, coinvolgendo famiglie, pediatri, medici di medicina generale, farmacie, associazioni, Comitati di quartiere, psicologi e insegnanti.

La gestione logistica ed organizzativa viene affidata ad una cabina di regia costituita dal Comune di Caltanissetta, Asp di Caltanissetta, Ufficio scolastico Provinciale, Cefpas e due rappresentanti scelti tra gli enti e le associazioni di diritto privato che compongono la rete.

Tra ottobre 2016 e gennaio 2017 la Rete ha elaborato i questionari per gli studenti delle scuole superiori, adulti, genitori afferenti agli ambulatori di pediatria, poi somministrati nelle scuole, presso le farmacie, negli ambulatori e nei consultori. A luglio è partita la valutazione dei primi risultati dei questionari.

La Rete sarà presente con una giornata sulla salute riproduttiva in seno al Salus Festival. Sono in programma un incontro con gli studenti, un convegno formativo rivolto agli operatori, uno stand informativo e un ambulatorio sulla salute riproduttiva. Nei prossimi mesi sarà elaborata una flow-chart, ovvero una mappa per gli operatori sanitari sui modelli e protocolli assistenziali. Un’altra sarà rivolta agli utenti per quanto attiene alla rete dei servizi a disposizione in caso di problemi sulla salute riproduttiva. A tutto questo verrà affiancata un’attività di informazione presso le farmacie, gli ambulatori medici, i consultori e vari punti di aggregazione

Conoscere i comportamenti che possono mettere a rischio la fertilità, promuovere interventi di prevenzione e diagnosi precoce al fine di curare le malattie dell’apparato riproduttivo, intervenire, ove possibile, per ripristinare la fertilità naturale, sviluppare la conoscenza delle caratteristiche funzionali della fertilità per avere un figlio consapevolmente ed autonomamente, rileggere la fertilità come bisogno essenziale non solo della coppia ma dell’intera società. Questi alcuni degli obiettivi della Rete.

Hanno siglato il protocollo d’intesa: Comune di Caltanissetta, Azienda sanitaria provinciale Asp2, Ufficio scolastico, Cefpas, Istituto di medicina e biologia della riproduzione, Ordine dei medici, Federazione dei medici di medicina generale, Pediatri di Libera Scelta Caltanissetta, Ordine dei Farmacisti, degli Psicologi, degli Assistenti Sociali della Sicilia, Associazione dei Ginecologi Territoriali, Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri, Federazione Collegi Ostetriche, Rete salute Ambientale e riproduttiva /Eco Food Fertility, Associazione Hera Onlus, Ordine professionale degli Infermieri, Associazione Casa Famiglia Rosetta.

Commenta su Facebook