Caltanissetta, ordinanza del sindaco: prima rata della Tari rinviata al 31 maggio, rimangono chiuse le ville comunali

957

Con riferimento ai tributi comunali il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino ha disposto con ordinanza la rideterminazione delle scadenze per il pagamento della TARI 2020. La prima rata il 31 maggio, la seconda il 16 luglio 2020 e la terza rata il 16 novembre. Per chi invece volesse pagare in un’unica soluzione la scadenza è il 16 giugno 2020. La stessa ordinanza ha posticipato la scadenza del termine per il pagamento della tosap e dell’imposta comunale di pubblicità dalla fine di aprile al 31 maggio.

L’ordinanza ha disposto le modalità di svolgimento delle prestazioni lavorative del personale dipendente del Comune di Caltanissetta che pressoché confermano fino al 3 maggio quanto stabilito in precedenza. “Ad esclusione delle attività indifferibili da rendere in presenza, la prestazione in via ordinaria avviene in forma agile”. Il decreto legge di marzo, infatti, onera le pubbliche amministrazioni di assicurare il lavoro agile quale forma ordinaria della prestazione lavorativa. L’ordinanza prevede che “i dirigenti pongono in ferie pregresse non godute i dipendenti della propria Direzione che non sono in condizioni di assicurare la prestazione lavorativa in forma agile e che non sono indispensabili per lo svolgimento delle attività sopra indicate”.

A partire da martedì 14 aprile e fino a tutto il 3 maggio 2020 il sindaco ha disposto la chiusura al pubblico di tutti gli uffici comunali, nonché della villa Cordova, villa Monica, Parco Robinson e Villa Amedeo. E’ consentito l’accesso alla villa Amedeo dei soli residenti di Viale Amedeo n.178 e n.180. Sono assicurati i seguenti servizi essenziali individuati come indifferibili: Ufficio di stato civile esclusivamente per le dichiarazioni di nascita (due giorni la settimana) e di morte (tre giorni la settimana); Cimitero comunale esclusivamente per le sepolture e per la realizzazione e manutenzione di edilizia funeraria pubblica ; Polizia Municipale; Ufficio servizi sociali esclusivamente su prenotazione telefonica; Protezione civile; Lavori manutentivi di reperibilità ed erogazione acqua per l’agricoltura. Rimarranno nell’esercizio delle loro funzioni, oltre al Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale, il Segretario Generale e le Dirigenze ponendo a quest’ultime l’obbligo di verificare la compatibilità delle disposizioni di cui all’ art.87 del D.L. n.18 del 17 Marzo 2020 con i relativi servizi di competenza. A partire da martedì 14 aprile 2020 e fino al 03 maggio 2020, tranne ulteriori comunicazioni, sono sospesi i rientri pomeridiani effettuati dai dipendenti comunali quale misura precauzionale onde contrastare possibili contagi del virus COVID -19.

Commenta su Facebook