Caltanissetta, ordinanza del sindaco per la fase 2. Ingressi al cimitero in ordine alfabetico nella prima settimana

3631

Ingressi contingentati al cimitero comunale Angeli nella prima settimana di riapertura dal 4 al 10 maggio secondo un calendario in ordine alfabetico. Il sindaco di Caltanissetta, Roberto Gambino, ha emanato un’ordinanza urgente per regolare la fase 2 dell’emergenza coronavirus all’interno del territorio comunale. L’ordinanza istruita dal dirigente della seconda direzione lavori pubblici, Giuseppe Tomasella, ha l’obiettivo di evitare affollamento di visitatori nella prima settimana di riapertura del cimitero dopo il lungo periodo di chiusura imposto dal lockdown.

A questo scopo è stato stilato un calendario che tiene conto dell’ordine alfabetico dell’iniziale del cognome dei visitatori.

Domani, lunedì 4 maggio, potranno accedere al cimitero i visitatori il cui cognome inizia con le lettere che vanno dalla A alla F. Il 5 maggio dalla G alla M; Il 6 maggio l’apertura al pubblico è riservata esclusivamente a coloro che hanno difficoltà di mobilità e necessitano di accedere con l’autovettura. Il 7 maggio i cognomi che vanno dalla N alla R. L’8 maggio dalla S alla Z.

Nei giorni del 9 e 10 maggio l’ordine alfabetico viene suddiviso soltanto in due gruppi. L’8 maggio dalla A alla M e il 10 maggio dalla N alla Z, sempre allo scopo di garantire il distanziamento sociale. Nel caso in cui vogliano accedere familiari i cui cognomi iniziano con lettere diverse sarà consentito l’acceso se uno dei familiari ha il cognome che rispetta le sopracitate regole.

Dall’11 maggio tali limitazioni non saranno più in vigore. “I cancelli saranno presidiati dal nostro personale e ci sarà il disinfettante. Tutti dovranno entrare con la mascherina e i guanti e c’è l’assoluto divieto di assembramento. Il personale vigilerà con l’auto anche all’interno del cimitero per far rispettare il distanziamento sociale”, spiega il sindaco Gambino a Radio CL1.

L’ordinanza prevede la riapertura di ville e parchi comunali con l’obbligo di indossare la mascherina per i visitatori e l’interdizione delle aree gioco. A riaprire saranno Villa Amedeo, Villa Cordova, parco Robinson, Villa Monica, Parco Santa Barbara, Parco San Luca. “E’ consentito l’accesso garantendo la distanza interpersonale di almeno un metro e per chi dovesse svolgere attività fisica di almeno due metri. Nelle ville e nei parchi saranno presenti unità di personale che provvederanno a verificare che il pubblico sia dotato di protezione delle vie respiratorie accertando il mantenimento della distanza interpersonale. Nel momento in cui si verificherà un assembramento di persone saranno informate le forze dell’ordine per i provvedimenti consequenziali”.

Confermata la chiusura dei distributori h24 “tenuto conto che non sono presidiati dal soggetto gestore per la verifica del distanziamento sociale e posto che non si effettua la sanificazione delle pulsantiere a seguito dell’uso da parte dei singoli utilizzatori”.

Rimane chiuso il mercato settimanale del sabato (salvo provvedimento da adottare successivamente per i generi alimentari). L’amministrazione infatti si “riserva di adottare uno specifico provvedimento per quanto riguarda la vendita dei prodotti alimentari nella giornata del sabato”.

Rimane vietata la vendita all’aperto del mercato giornaliero della strata ‘a foglia mentre è consentita agli operatori la vendita nelle loro botteghe di prodotti di generi alimentari garantendo il distanziamento di almeno 1 metro.

Le disposizioni dell’ordinanza del 3 maggio sono valide fino al 17 maggio e recepiscono le disposizioni previste dal Dpcm del 26 aprile e dalle ordinanze del presidente della Regione del 30 aprile e dell’1 maggio.

Commenta su Facebook