Caltanissetta, nascondeva 145 stecche di hashish nel passaruota: giovane arrestato

681

Nel pomeriggio di ieri la Squadra Mobile di Caltanissetta ha tratto in arresto il nisseno Eros Toni Castello, di 29 anni, gravato da pregiudizi di polizia, poiché colto nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di 155 grammi di hashish, suddiviso in 145 stecche; all’uomo è stata sequestrata anche la somma di 565 euro in contanti, probabile provento dell’attività di spaccio. In particolare, verso le 15.00 di ieri, una pattuglia dell’antidroga, nel corso di attività di prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, dopo aver pedinato il Castello, che viaggiava a bordo della propria autovettura, lo ha fermato in una traversa di via dei Mille. Condotto in Questura l’uomo è stato sottoposto a perquisizione personale, estesa anche al mezzo. La perquisizione di quest’ultimo, ha avuto esito positivo, infatti, celata all’interno del passaruota anteriore dell’autovettura i poliziotti della narcotici hanno trovato un involucro di cellophane contenente 145 stecche di hashish di circa 1 grammo ciascuno e la somma in denaro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione del pubblico ministero presso la Procura della Repubblica è stato condotto al carcere Malaspina a disposizione dell’A.G. Castello Eros Toni era già stato arrestato nel febbraio del 2016 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, per tale reato, con sentenza del Tribunale di Caltanissetta, era stato condannato a due anni di reclusione e al pagamento di una multa di 8.578 euro, ma aveva beneficiato della concessione della sospensione condizionale della pena per cinque anni.

Commenta su Facebook