Caltanissetta, nasce il progetto “Pane agli ultimi” destinato alle famiglie più povere

654

Di seguito pubblichiamo una nota dell’assessore ai Servizi Sociali Carlo Campione in merito alle iniziative in favore dei più deboli

I Servizi Sociali intervengono per sostenere la povertà attraverso interventi strutturati quali la Social Card, la Sia e ora il Rei. A Caltanissetta, oggi, vengono seguite circa 1000 famiglie, quando il Reddito di Inclusione (Rei) sarà a regime i fruitori saranno molti di più: tutto ciò non basta a soddisfare il bisogno alimentare, e il diritto ad una abitazione richiesto dai cittadini nisseni. Un grande aiuto lo forniscono le parrocchie e il privato sociale. Il progetto “pane agli ultimi” ideato e gestito da Acli Sicilia (presidente Stefano Parisi) e da ACLI Caltanissetta (presidente Santo Burgi) in collaborazione con il Comitato della Croce Rossa di Caltanissetta, ha proposto interventi primari alle mense parrocchiali cittadine. I volontari e gli operatori delle Acli e della Croce Rossa ritirano i prodotti alimentari in scadenza o invendibili offerti dalla Max Market SRL, gli operatori del Punto Famiglia e del progetto “Alla corte dei monsù” elaborano i prodotti ritirati aggiunti alle derrate alimentari acquistate direttamente dall’Acli di Caltanissetta per preparare pasti da donare alle famiglie bisognose. Il binomio parrocchie – privato sociale va sostenuto dai servizi sociali del territorio. Un modo di fare rete strategico per affrontare un futuro pieno di incognite per tutta la nostra popolazione.

 Carlo Campione

Commenta su Facebook