Caltanissetta, minaccia di lanciarsi dal Palazzo di Giustizia: fermato da forze dell’ordine e magistrati

1277

Trentenne tenta di lanciarsi dal secondo piano del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta ma forze dell’ordine e magistrati lo fermano e lo fanno desistere. E’ successo oggi pomeriggio intorno alle 15.30. Il motivo del gesto, che è sembrata più una forma di protesta per attirare l’attenzione sul suo caso, sarebbe stato il sequestro di un’attività commerciale intestata all’uomo, un 30enne di Gela.  Il giovane ha gridato di voler parlare con le autorità intimando ai carabinieri che si trovavano sul posto di non avvicinarsi. Alla fine l’uomo è stato preso da alcuni poliziotti e alcuni magistrati che si trovavano sul posto.  Poco dopo è arrivata anche la Squadra Mobile. L’uomo è stato condotto in questura dove adesso dovrà chiarire i motivi di quanto accaduto.

Commenta su Facebook