Caltanissetta. Minacce al sindaco Roberto Gambino su Facebook, la Polizia di Stato identifica e denuncia l’autore

1914

«Poi ci tiriamo i conti di persona.. La verremo a prendere a casa e non è una minaccia», i messaggi postati e visibili a tutti i profili che seguivano la diretta social del primo cittadino.

I poliziotti della Digos hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un disoccupato nisseno, per minacce aggravate al sindaco Roberto Gambino. L’uomo, nel giorno di Pasqua, nel corso della consueta diretta Facebook del primo cittadino, con la quale informa la cittadinanza circa l’andamento del contagio del virus Covid-19, aveva scritto un messaggio, contenente le seguenti minacce: «Poi ci tiriamo i conti di personaLa verremo a prendere a casa e non è una minaccia». I poliziotti della Digos hanno identificato il disoccupato, percettore del reddito di cittadinanza, già noto alle Forze dell’Ordine per alcuni precedenti di polizia, il quale ha ammesso di essere l’autore dei messaggi.

 

Commenta su Facebook