Caltanissetta, lite con il padrone di casa: giovane colpito al volto finisce in ospedale

693

L’affitto di una nuova casa e l’agognata conquista dell’indipendenza gli è costata un pugno ad un occhio e 20 giorni di prognosi. A rimediarli un giovane sancataldese di 27 anni protagonista di un’insolita vicenda che si è verificata nel capoluogo. Il ragazzo aveva contattato un nisseno ultraottantenne per l’affitto di una casa. Dopo aver visto l’appartamento il giovane e l’anziano si sono accordati con il versamento di una caparra. Il 27enne, dopo aver sborsato i primi soldi, e trascorso qualche giorno, si è presentato dal padrone di casa per prendere le chiavi e trasferirsi nel suo nuovo appartamento situato in una via del centro. Ma ecco che l’anziano gli ha comunicato che, prima di potervi abitare, avrebbe dovuto mettere mano al portafoglio per pagare nuove spese di cui inizialmente non si era nemmeno parlato. A quel punto i due avrebbero cominciato a discutere fin quando l’ultraottantenne ha steso il giovane con un pugno ad un occhio. Il 27enne sancataldese è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia dove è stato giudicato guaribile in 20 giorni. Adesso l’anziano rischia una denuncia per lesioni e truffa.

Commenta su Facebook