Caltanissetta, il portavoce di Fratelli d’Italia si dimette: “Regolarmente escluso da ogni incontro”

779

Pubblichiamo di seguito la nota inviata alla nostra redazione dal portavoce di Fratelli d’Italia Antonio Alberto Stella

La presente per comunicare che venerdì sera 22 febbraio lo scrivente ha presentato conferma delle dimissioni (questa volta irrevocabili) dalla carica di Portavoce cittadino di Fratelli d’Italia alla sede nazionale del Partito ed a Giorgia Meloni presidente, Francesco Lollobrigida capogruppo alla Camera e Carolina Varchi deputato di Collegio, oltre che del vice coordinatore provinciale Valerio Ferrara.
Le dimissioni erano già state presentate lo scorso 25 gennaio, ma da Roma era stato chiesto di attendere l’evolversi degli eventi.
Dal momento che Roma ha avallato alcune insistenti richieste della cosiddetta dirigenza locale, a tutela della propria coerenza, dignità e serietà, lo scrivente si è visto costretto ad inviare le dimissioni irrevocabili.
La decisione scaturisce dalle scelte non condivise, spesso contraddittorie rispetto a decisioni precedenti, e soprattutto univoche, ovvero decise solo da poche persone sedicenti dirigenti, che hanno mortificato la carica di Portavoce finora ricoperta e che, da Statuto, sarebbe quella di Commissario. Al contrario lo scrivente è stato regolarmente escluso da ogni incontro tra partiti di coalizione e dalle scelte politiche, spesso non condivise ad altri livelli, a favore di altre cariche di fatto inesistenti dal punto di vista statutario, ma erogate per comodità personale.
Ci si sente in dovere, quindi, di precisare che lo scrivente non appoggia e non appogerà alcuna scelta politica effettuata dal partito a livello locale nè appogerà la lista che dovrebbe essere presentata per il Consiglio comunale.
Si ringrazia il deputato di Collegio Carolina Varchi, il vice coordinatore provinciale Valerio Ferrara ed altri esponenti romani del Partito che hanno compreso le ragioni della scelta ed hanno comunque espresso indiscussa stima.

Antonio Alberto Stella

Commenta su Facebook