Caltanissetta, il Nursind: “Tamponi rapidi a tutto il personale dell’Asp per scongiurare eventuali focolai”

116

Effettuare tamponi rapidi con regolarità a tutto il personale dell’Asp 2 di Caltanissetta. Lo chiede in una nota il segretario territoriale del Nursind, Giuseppe Provinzano, che ribadisce la necessità di monitorare “anche i dipendenti asintomatici, dai vari presidi ospedalieri e territoriali fino agli uffici amministrativi. Questo per essere sicuri che nessuno abbia contratto il virus al fine di tutelare la loro salute, quella dei loro familiari e quella dei pazienti”.

Provinzano ricorda che “siamo tutti a conoscenza del difficile periodo che ci si prospetta in merito alla nuova ondata dell’emergenza Covid-19, e degli sforzi che questa amministrazione affronta giornalmente. Essere sicuri che medici, infermieri, ostetriche/ostetrici, Oss, tecnici di radiologia e di laboratorio, fisioterapisti, e tutti gli operatori in servizio a contatto con pazienti positivi, ma anche gli operatori degli uffici amministrativi, abbiano la certezza di un tampone negativo, è il primo strumento per evitare che si rischi di trasformare le strutture sanitarie in punti di propagazione del virus”.

Infine il Nursind chiede “che venga risolta la problematica del parcheggio interno dell’ospedale di Gela riservato esclusivamente ai dipendenti. Anche se, contrattualmente “non esiste un diritto al parcheggio” da parte dei lavoratori, pensiamo che non cominciare una giornata lavorativa con un diavolo per capello, soprattutto per chi si occupa della nostra salute, sarebbe del tutto auspicabile”.

Commenta su Facebook