Caltanissetta, gli enti di Equo Sport all’amministrazione: “Il bando Sport missione comune opportunità a cui partecipare”

Promuovere la cooperazione con maggiore incisività per sostenere il rilancio della Città di Caltanissetta anche nell’ambito dello sport!

Ecco perché nasce EQUO SPORT, un modello integrato di fare sport in cui la reciprocità diventa valore portante. Un progetto culturale e sociale che promuove lo sport come strumento di inclusione e di integrazione, grazie all’unione tra la Cooperativa Sociale Etnosla A.S.D. Sport Club Nissa 1962 e la Scuola Calcio g&g Italia.

Ad oggi hanno aderito varie realtà, quali il Panathlon Club di Caltanissetta, la A.S.D. Invicta 93cento, la A.S.D. Gruppo schermistico Nisseno.

L’obiettivo primario è far crescere EQUO SPORT affinché possa rappresentare un organismo di sensibilizzazione al miglioramento delle opportunità per praticare sport nella città di Caltanissetta.

Insieme per ricercare fonti di finanziamento regionale, nazionale ed europeo e condividere persone e strumenti per crescere e rappresentare un modello aperto di cooperazione.

EQUO SPORT si inserisce all’interno del progetto SAI Sistema Accoglienza Integrazione, promosso dal Ministero dell’Interno e gestito dal Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta.

Ora il gruppo EQUO SPORT si chiede se l’amministrazione comunale intenda partecipare al bando Sport Missione Comune 2021 per la riqualificazione degli impianti sportivi e garantire anche la piena accessibilità degli impianti a tutti.

Il Comitato di Gestione dei Fondi Speciali dell’Istituto per il Credito Sportivo ha stanziato, per l’iniziativa Sport Missione Comune 2021, un importo di 25 milioni di euro di contributi in conto interessi destinati al totale abbattimento degli interessi di mutui a tasso fisso della durata di 15, 20 e 25 anni, da stipulare obbligatoriamente entro il 31/12/2021 con l’Istituto per il Credito Sportivo o altro soggetto finanziatore appositamente convenzionato.

Anche i Comuni possono accedere ai fondi per progetti relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.

Le istanze andranno presentate entro il 5 dicembre 2021.

Commenta su Facebook