Caltanissetta, giovane afghano trova un portafogli con 200 euro e lo consegna alla Polizia che rintraccia il proprietario

1828

Nel pomeriggio di martedì scorso un giovane 24enne di nazionalità afghana, nel percorrere Corso Vittorio Emanuele, nei pressi di una farmacia, ha ritrovato un portafogli a terra. Il giovane, dopo averlo raccolto, costatando che nessun passante ne reclamava la proprietà, si è recato in Questura consegnandolo ai poliziotti dell’ufficio relazioni con il pubblico. Gli agenti, dopo aver verificato che all’interno del portafoglio erano contenuti 200 euro in contanti, delle carte di credito e i documenti del proprietario, hanno rintracciato quest’ultimo, un ottantenne pensionato nisseno, riconsegnandoglielo. Un bell’esempio di senso civico quello dimostrato dal giovane, mediatore culturale di nazionalità afghana residente nel capoluogo nisseno. Grande la soddisfazione del pensionato, una volta tornato in possesso del portafoglio, che in un primo momento non si era neanche accorto di aver perso. In questi casi la legge prevede che il proprietario del bene ritrovato debba pagare a titolo di premio al ritrovatore, se questi lo richiede, il decimo della somma o del prezzo della cosa ritrovata. In questo caso il giovane non ha chiesto nulla, quindi sta alla sensibilità e bontà del pensionato valutare l’opportunità di ricompensarlo.

Commenta su Facebook