Caltanissetta, festa tra amici in un’abitazione. Scattano cinque denunce

2434

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato cinque persone, tutte ventenni, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità per il contenimento del contagio da coronavirus. Una pattuglia della Polizia di Stato, di seguito a diverse segnalazioni pervenute presso la sala operativa della questura, è intervenuta in un’abitazione ubicata al terzo piano di una via del quartiere Santa Croce, dove era in corso una festa. All’interno dell’appartamento gli agenti hanno identificato tre ragazzi e due ragazze di età compresa tra i ventitré e i ventinove anni. Hanno riferito agli agenti di aver organizzato l’incontro dopo il lavoro, per rilassarsi e stare un po’ insieme. Nel corso dei controlli i poliziotti hanno denunciato altre 22 persone per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Tra i motivi ricorrenti delle violazioni riscontrate c’è l’insofferenza delle persone controllate di rimanere in casa e l’esigenza di recarsi presso abitazioni di amici e parenti, per motivi non rientranti tra quelli di necessità, urgenza e salute.

Intanto la Prefettura di Caltanissetta comunica gli esiti dei controlli su tutto il territorio provinciale. Sono state 655 le persone controllate nella giornata di lunedì 23 marzo da parte delle Forze di Polizia e della Polizie locali ai fini della verifica del rispetto delle misure normative per il contenimento della diffusione del contagio da COVID-19. 45 sono state denunciate per inosservanza delle prescrizioni. Sempre nella giornata di ieri sono stati effettuati 219 controlli presso gli esercizi commerciali. La Prefettura di Caltanissetta invita i cittadini a proseguire nella stretta osservanza delle misure di contenimento prescritte, avendo cura in particolare di non spostarsi dalla propria abitazione se non per strette esigenze di necessità, di lavoro e di salute.

Commenta su Facebook