“Caltanissetta e il Giro di Sicilia del 1948”. Serradifalco-San Cataldo-Caltanissetta per rievocare la storica gara

Nella Sala Gialla del Comune di Caltanissetta si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione della manifestazione rievocativa per auto d’epoca “Caltanissetta e il Giro di Sicilia del 1948”.

L’evento turistico sportivo è organizzato dal Circolo dell’Antico Pistone di Caltanissetta, con il patrocinio dei Comuni di Serradifalco, San Cataldo e Caltanissetta e il contributo della Campari/Averna.

Come spiegato dal dott. Pietro Stella, presidente del sodalizio nisseno, la rievocazione vuole ricordare quel 3 aprile 1948, quando, superato il secondo conflitto mondiale, la competizione ideata da Vincenzo Florio riprese vita e per la prima volta comprese nel percorso di gara le province interne dell’Isola, Caltanissetta ed Enna.

Nella stessa data, 74 anni dopo, il 3 aprile 2022 si celebrerà l’evento, partendo alle ore 9.00 da Serradifalco, per transitare alle 11.00 a San Cataldo, percorrere i celebri tornanti in salita di Babbaurra , giungere alle 12.00 a Caltanissetta, con chiusura della manifestazione presso il Museo dell’Amaro Averna, alle ore 13.00 circa. Alla press conference sono intervenuti i sindaci dei tre comuni interessati dalla manifestazione, che hanno confermato di accogliere con entusiasmo l’iniziativa, dal momento che il passaggio di celebri equipaggi e di preziose vetture, sarà momento di far meglio conoscere e promuovere le eccellenze dei rispettivi territori, esercitando una adeguata e curata promozione degli operatori economici attivi sui luoghi attraversati dall’evento.

Come indicato dal Segretario del Circolo, ing. Ivan Rando, per la manifestazione sono state selezionate trentatre vetture, di cui venti appartenenti al periodo 1948/1958, anni in cui si corse il Giro di Sicilia nelle province interne dell’Isola.

Bugatti, Jaguar, Lancia, Alfa Romeo, Paganelli Sport, Renault, Porsche, Fiat, Ashley, MG, Ford in varie versioni speciali e da corsa tra le vetture presenti. All’evento saranno presenti due vetture che quel Giro di Sicilia disputarono davvero. La Fiat 1100 Sport “Tornatore” che avrà assegnato il numero “980”, come quello portato nella edizione del 1948 e la Lancia Aprilia Paganelli Sport che avrà il numero “430”, lo stesso che ebbe in gara nella edizione del 1950.Dieci vetture faranno parte del “Targa Florio Tribute”, necessario omaggio all’altra manifestazione ideata dal grande Vincenzo Florio, rientranti nel periodo 1960/1973, anni in cui la gara siciliana fece parte del Campionato Mondiale Costruttori.

Previste classifiche per il 1 2 e 3 classificati – secondo la velocità media consentita sulle strade attraversate, stilate mediante passaggi di precisione su pressostati. Attesi anche i riconoscimenti speciali quali Best of show – Historic award – Historic trophy – Historic racing – Heritage trophy

All’evento hanno assicurato la loro preziosa collaborazione le ditte Campari-Averna s.p.a. e Tentazioni e sapori di Davide Scancarello . Alla manifestazione sarà presente anche una speciale rappresentanza di mezzi storici della Polizia di Stato con alla testa il Questore, Dott. Emanuele Ricifari, intervenuto all’incontro, a conferma della vicinanza delle Forze dell’Ordine a tutte le iniziative sane e qualificanti del territorio, assicurandone la sicurezza sui luoghi e le strade interessati dalla manifestazione.

OFFICIAL MEDIA PATNER della manifestazione Radio RCS Sicilia

Commenta su Facebook