Caltanissetta e Gela verso la zona arancione. I sindaci si preparano a emanare le ordinanze per la didattica a distanza

Il presidente della Regione Nello Musumeci dovrebbe firmare a breve l’ordinanza che stabilisce la zona di rischio arancione per Caltanissetta e Gela. Sulla base di questo presupposto il sindaco Roberto Gambino avvierà le procedure amministrative per emettere un’ordinanza di rientro a scuola in didattica a distanza a partire da lunedì 10 gennaio.

La conferenza dei sindaci della provincia di Caltanissetta tenuta questa mattina ha deciso di procedere ad una nuova riconvocazione per domani sabato 8 gennaio 2022 alle ore 15.00 per prendere visione della relazione epidemiologica richiesta ufficialmente all’ASP di Caltanissetta. La relazione è anche propedeutica alla partecipazione di una riunione specifica indetta dall’ANCI Sicilia sul tema. L’indirizzo dei sindaci della provincia nissena è di emettere ordinanza di chiusura delle lezioni in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private.

“Domani pomeriggio daremo ufficialità della posizione ed emetteremo eventuale ordinanza” ha fatto sapere il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino in qualità di presidente della conferenza dei sindaci sulla sanità. Nel frattempo è giunta notizia che Musumeci starebbe firmando in questi minuti l’ingresso del capoluogo e di Gela in zona arancione. A quel punto non ci sarebbero più ostacoli normativi all’attivazione della didattica a distanza che la stessa Regione Siciliana stamane in un comunicato aveva ricordato essere possibile solo in zona di rischio rossa e arancione.

Commenta su Facebook