Caltanissetta, due denunciati per tentata truffa “dello specchietto”. Un uomo e una donna rimpatriati dal Questore

354

Ieri i poliziotti della sezione volanti hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica un uomo e una donna, di 28 e 50 anni, entrambi residenti in un comune dell’agrigentino, gravati da numerosi precedenti giudiziari, per i reati di tentata truffa e danneggiamento. Ieri mattina i predetti, in via dei Mille, a bordo di una BMW 320 di colore grigio hanno tentato di truffare un 50enne che transitava a bordo di una Dacia. La vittima ha sentito un forte rumore provenire dalla fiancata della propria auto, causato da qualche oggetto lanciato sul mezzo e, subito dopo, è stato affiancato dall’auto dei truffatori che si sono lamentati del danneggiamento subito allo specchietto della loro auto. L’autista della Dacia, che non ha abboccato al tentativo di truffa, ha proposto la costatazione amichevole dell’incidente, con la compilazione dell’apposito modulo, e i truffatori, che chiedevano soldi in contante, si sono allontanati.  Di quanto accaduto il conducente della Dacia ha notiziato la polizia, fornendo il numero di targa della BMW. Diramata la nota di ricerca dalla sala operativa della Questura, poco dopo, l’auto è stata fermata da una pattuglia della Polizia di Stato in via Senatore Giuseppe Alessi, mentre stava per lasciare Caltanissetta. Dal controllo al database del Ministero dell’Interno è emerso che i due occupanti dell’auto sono due specialisti nel commettere la c.d. “truffa dello specchietto”, con numerosi precedenti giudiziari per reati contro il patrimonio. Entrambi sono stati più volte colpiti dalla misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno in diversi comuni siciliani. Oltre alla denuncia per tentata truffa e danneggiamento nei confronti degli stessi, il Questore ha emesso un foglio di via obbligatorio, con divieto di fare ritorno nel comune di Caltanissetta, per entrambi.

Commenta su Facebook