Caltanissetta Cuore del gusto Siciliano. Successo di pubblico per la seconda giornata della fiera enogastronomica a Villa Amedeo

758

Si è chiusa con tanta musica e degustazioni gratuite di una mega torta, la seconda edizione di “Caltanissetta cuore del gusto siciliano”, la fiera enogastronomica organizzata organizzata a Villa Amedeo dall’assessorato comunale allo Sviluppo Economico e dall’assessorato regionale Attività Produttive in concomitanza con il Challenger Atp di Tennis. Migliaia i visitatori nell’ultima di 4 serate di degustazioni, workshop, esibizioni e spettacoli. Oltre 120 espositori hanno portato le loro produzioni ed i servizi offerti nei settori enogastronomico, biologico, zootecnico e agricolo, artigianato del ferro, vetro e ceramica, nonchè produttori di macchine agricole. La serata conclusiva, così come quella di sabato, è stata accompagnata dalla diretta di Radio CL1 con la regia mobile di Gianluca Extralarge e con Toto Venti, Alberto Sardo e Donatello Polizzi. Tanti i produttori locali che si sono ritrovati per la Kermesse.

Molti li abbiamo intervistati e un motivo comune degli imprendtori dei settori agricolo, zootecnico e caseario che vanno dalla provincia nissena ai Nebrodi e alle Madonie è stato la richiesta di “accesso ai mercati”. “Nel nostro settore, che è la produzione di insaccati del Suino Nero dei Nebrodi – afferma il titolare dell’Agribio sud di Brolo – non abbiamo necessità di particolari aiuti, se non la possibilità di far incontrare domanda e offerta sui mercati”. Innovativa l’iniziativa di Giovanni Fontana, titolare di KM7 , con vitigni e colture di alberi da frutta rigorosamente di stagione, che ha avviato la vendita su prenotazione via sms o facebook. Il mercoledì in via Lazio, la Coldiretti organizza il mercato “Campagna Amica”. “Per chi non può andare – spiega il titolare della KM7 – può inviarci una richiesta su facebook e noi il mercoledì consegneremo a domicilio una cesta di frutta di stagione, ortaggi e verdure, che una famiglia, senza sprechi, potrà consumare nell’arco della settimana”. Insomma, “Caltanissetta cuore del gusto siciliano” è stata anche un occasione per conoscere le realtà produttive locali, adesso è il momento di incentivare le azioni di coordinamento per fare rete.

Commenta su Facebook