Caltanissetta, crisi post lockdown. Il Comune posticipa la scadenza dell’imposta sulla pubblicità

44

La Giunta comunale di Caltanissetta ha prorogato la scadenza della terza rata dell’icp (Imposta comunale pubblicità) dal 30 giugno al 30 settembre. Dopo il rinvio della scadenza della rata Tari, in quel caso per le utenze commerciali che hanno subito la chiusura e per le fasce deboli della popolazione, arriva adesso il posticipo della rata dell’imposta sulla pubblicità. 

“La Giunta è attenta alle problematiche derivanti dal covid ed ha alleggerito tutti coloro che si occupano di pubblicità prorogando la scadenza”, spiega l’assessore alle finanze con delega ai tributi, Luciana Camizzi. 

L’imposta comunale sulla pubblicità, istituita con legge dello Stato, deve essere versata da chiunque effettua la pubblicità tramite insegne, fregi, cartelli, targhe, stendardi, striscioni, tende, ombrelloni, globi, fac-simile o altri mezzi similari nonché le pubblicità effettuate per mezzo di proiezioni luminose o cinematografiche, con veicoli pubblicitari, con veicoli in genere adibiti ad uso pubblico o privato o per trasporti di merci, con aeromobili, in forma ambulante e per mezzo di apparecchi sonori

Commenta su Facebook