Caltanissetta, controlli dei Carabinieri: due arresti e una denuncia

Proseguono i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale volti al contrasto della criminalità.

In tale ambito i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caltanissetta hanno denunciato per danneggiamento e tentato furto in abitazione un cittadino afghano di 26 anni domiciliato a Caltanissetta, incensurato, poichè nella notte del 30 settembre, dopo aver danneggiato una finestra di un’abitazione di vicolo Chiolo di Caltanissetta di proprietà di una pensionata, si introduceva all’interno della stessa per tentare un furto. Il giovane, messo alla fuga da alcuni vicini di casa, veniva rintracciato poco dopo dai militari e condotto in caserma.

A Delia personale della Stazione CC ha tratto in arresto L.P., 44enne del luogo, in ottemperanza all’ordine di esecuzione per espiazione pena in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta. L’uomo dovrà espiare la pena di quattro mesi di reclusione, per essersi reso responsabile del reato di appropriazione indebita, commesso a Delia nel 2011.

A Butera nel corso di un servizio finalizzato al controllo delle aree rurali, i Carabinieri della locale Stazione unitamente a personale dello squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia, hanno effettuato una perquisizione presso un azienda viticola ubicata in contrada Chiarchiaro a seguito della quale il titolare, O.D. di anni 56 pregiudicato, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. All’interno di un’intercapedine sono stati rinvenuti 9 involucri contenenti marijuana per un peso complessivo di 9 chilogrammi. La perquisizione veniva estesa ai terreni prospicenti dove, occultate tra i vigneti, i militari rinvenivano 174 piantine di canapa indiana in inflorescenza alte tra i 15 ed i 20 centimetri. Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela la piantagione è stata estirpata e la sostanza stupefacente posta sotto sequestro. Per la persona arrestata sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Commenta su Facebook