Caltanissetta, cinquantenne denunciato dalla Polizia di Stato per evasione dagli arresti domiciliari

Esce dal luogo di detenzione e si reca al bar a comprare le sigarette e a bere una birra in compagnia di un passante, tradito dal braccialetto elettronico.

I poliziotti della sezione volanti hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica un cinquantenne nisseno per il reato di evasione dagli arresti domiciliari. L’uomo, che si trova sottoposto alla misura cautelare dall’agosto dello scorso anno poiché arrestato dalla Squadra Mobile per il reato di maltrattamenti contro familiari o conviventi, ieri pomeriggio, nel corso di un controllo, non è stato trovato in casa dagli agenti. L’equipaggio di una volante si era recato presso l’abitazione dell’uomo, su disposizione della sala operativa della Questura, poiché era scattato l’allarme del braccialetto elettronico. Poco dopo l’allarme, l’indagato è stato rintracciato a bordo dell’autovettura di un conoscente, lo stesso agli agenti ha riferito che si era recato al bar a comprare le sigarette e a consumare una birra. Circostanza confermata dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale. Su disposizione del Pubblico ministero presso la locale Procura della Repubblica l’indagato è stato ricondotto presso il proprio domicilio dove è stata ripristinata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Commenta su Facebook