Caltanissetta, chiede l’auto in prestito a dei parenti e se ne appropria per giorni: denunciato

835

I poliziotti della sezione volante nella giornata di ieri hanno denunciato in stato di libertà un trentenne campano per il reato di appropriazione indebita. L’uomo è stato fermato dagli agenti nella mattinata di ieri mentre, a bordo di un’Opel Corsa, transitava in viale della Regione, nel capoluogo. Il sistema mercurio, piattaforma tecnologica della Polizia di Stato per il controllo del territorio fissato sulla plancia della volante, che legge automaticamente le targhe delle auto che incrocia, ha comparato quella dell’Opel Corsa con quelli presenti in archivio, per le quali sono state presentate denuncia di furto o, come in questo caso, di appropriazione indebita. Il trentenne ha riferito ai poliziotti di aver chiesto l’auto in prestito a dei parenti diversi giorni addietro, ma di non aver avuto più modo di restituirla. Nel frattempo, però, i proprietari hanno presentato denuncia. Il fermato, che era anche privo di patente di guida poiché scaduta, è stato condotto in Questura e, dopo gli adempimenti di rito, denunciato per appropriazione indebita e sanzionato amministrativamente ai sensi del codice della strada. L’auto, su disposizione del P.M. presso la Procura della Repubblica di Caltanissetta, è stata sequestrata.

Commenta su Facebook