Caltanissetta, catturati in Francia due latitanti. Erano ricercati dopo l’operazione Ika Rima

Nella giornata di ieri, in due distinte operazioni sul territorio francese, a Marsiglia e Rouen, le Forze di Polizia francesi, collaborate in fase informativa dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia e da militari del Nucleo Investigativo Carabinieri di Caltanissetta, all’esito di una prolungata e laboriosa attività investigativa, rintracciavano e catturavano due soggetti nigeriani, C.A. di 40 anni e P.D. di 25 anni.

I due sono stati arrestati in esecuzione di mandato di arresto europeo emesso nell’ambito del procedimento di cui all’Operazione “IKA RIMA”, eseguita lo scorso giugno e coordinata dalla DDA della Procura Nissena, con cui era stata sgominata un’organizzazione criminale Nigeriana, con base nel centro storico di Caltanissetta.

L’organizzazione, dedita al traffico di stupefacenti, risulta essere un articolazione della storica organizzazione cultista denominata “EIYE”, radicata nella cultura nigeriana, presente in Italia ed in Europa e attualmente dedita principalmente al traffico degli stupefacenti ed al controllo della prostituzione.

Dall’attività info-investigativa è emerso che i due, sottrattisi all’arresto nell’ambito della citata operazione, avevano ricevuto supporto alla latitanza a partire da giugno 2021, anche mediante l’utilizzo di documenti d’identificazione falsi, da parte di soggetti appartenenti alla comunità nigeriana stabilitisi in Francia, in corso di identificazione.

Gli arrestati sono stati ristretti presso i penitenziari francesi in attesa di essere estradati in Italia.

Commenta su Facebook