Caltanissetta, brillano i team D3 del TC Villa Amedeo: la maschile si impone nel derby, la femminile doma Mazzarino

1260
Da sinistra: Catalano, Cobisi e Di Benedetto
Da sinistra: Catalano, Cobisi e Di Benedetto

D3 per 2! Non è una complicata formula matematica, ma il risultato conseguito dalle squadre del TC Caltanissetta (maschile e femminile) che hanno ottenuto un doppio, convincente, successo nelle gare di esordio.

Ostico, in termini di pronostico, il compito della D3 maschile che è stata impegnata nell’atteso derby in trasferta presso i “cugini” dello Sporting Club La Baita. I nisseni hanno sfoderato una prova magistrale aggiudicandosi la contesa con un perentorio ed esemplificativo 4 a 0. Nel primo match Davis Aquilina si è dovuto arrendere alla brillantezza di Vitelli che si è imposto 6-1 6-0. TC Caltanissetta che, rotto il ghiaccio, acquisisce convinzione e diventa inarrestabile. Poi è la volta di Gaetano Blanda, alfiere dello storico circolo nisseno, 51 primavere, che ha trovato sulla sua strada, Antonino Turiano, 27 anni. Blanda, nonostante una differenza anagrafica, a suo sfavore, di ben 24 anni, ha sfoggiato una prestazione perfetta e sconfitto l’avversario, al termine di una piacevole gara, con il punteggio di 6-2 6-1. Infine Angelo Traina ha affrontato Marco Bosco, ex-grande promessa giovanile del tennis nisseno con un passato nel TC Caltanissetta. La partenza del beniamino di casa è veemente e Traina, in palese difficoltà, arranca; poi quest’ultimo riordina le idee e con pazienza dipinge i colpi della vittoria finale per 6-4 6-0. Nel doppio Vitelli/Traina confezionano un “chiaro” 6-1 6-1 su Profeta/Tortorici.

Analoga gioia ha regalato al TC Caltanissetta la squadra femminile che sul terreno amico si è imposta per 3 a 0 sul TC Mazzarino. Anna Catalano, con poche difficoltà, si è sbarazzata di Alessia Cinardo: 6-1 6-0. Poi Maria Jose Di Benedetto ha regolato Giusy Gesualdo per 6-1 6-0. Senza storia il doppio, con le nissene che hanno ottenuto la vittoria per 6-0 6-0.

 

Commenta su Facebook