Caltanissetta. Aumenta la domanda di case ma i prezzi degli immobili scendono

1263

Aumenta la domanda nel mercato immobiliare siciliano. Nel primo semestre 2016, infatti, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è aumentata del +5,4% la domanda delle abitazioni e sono aumentati, seppur leggermente (+0,4%), i prezzi di offerta sul mercato, crollati soprattutto nelle aree interne, negli anni della crisi a partire dal 2008.

A svelarlo è una indagine dell’Osservatorio di Casa.it (www.casa.it), che ha analizzato il mercato residenziale sia nazionale sia regionale.

Secondo questo studio le province più dinamiche risultano Caltanissetta (+7,4%) e Agrigento (+7,1%). Seguono Siracusa (+6,4%), Palermo (+6%), Messina e Ragusa (+5,1%), Enna (+4,4%). Catania, con +4,1% è penultima prima di Trapani (+3,5%).

Per quanto riguarda i prezzi degli immobili residenziali, Caltanissetta fa segnare ancora un decremento, -1,7%, segno che i proprietari sono ancora disponibili ad abbassare i prezzi pur di vendere gli appartamenti spesso vuoti o sfitti.

Aumenti di prezzi, invece, a Trapani (+3,5%), seguita da Ragusa (+2,7%) e Agrigento (+0,9%). Stabili a Messina (0%) e una flessione a Catania (-0,2%) ed Enna (-1,3%).

A livello regionale il prezzo medio è di 1.530 euro/mq e il budget a disposizione delle famiglie per l’acquisto è di circa 125mila euro. Sotto la media è Caltanissetta con 1.260 €/mq, tra le più economiche. Nelle altre città, a Siracusa il costo è di 1.640 €/mq, a Messina di 1.620 €/mq, ad Agrigento di 1.530 €/mq, a Trapani di 1.480 €/mq, a Ragusa di 1.450 €/mq.

Commenta su Facebook