Caltanissetta, assunzione di 20 medici e 12 infermieri per fronteggiare il covid. L’Asp dispone anche la proroga dei contratti a termine

1495

20 medici e 12 infermieri assunti a tempo determinato dall’Asp2 di Caltanissetta per fronteggiare l’avanzata dell’epidemia da coronavirus in provincia di Caltanissetta. Il direttore generale, Alessandro Caltagirone ha disposto l’assunzione di 20 medici attingendo dalla graduatoria che il policlinico di Messina ha redatto nei mesi scorsi per conto della Regione Siciliana e lo stesso ha fatto per 12 infermieri. Parallelamente lo stesso manager ha disposto la proroga al 31 dicembre (con possibilità di rinnovo o nuove assunzioni fino a giugno 2021) di tutti i contratti in essere già stipulati nei mesi scorsi con dirigenti medici e comparto per fronteggiare l’emergenza covid.

E’ stata ampliata l’organizzazione delle Usca, le unità speciali di continuità assistenziale che si occupano della presa in cura e della sorveglianza dei pazienti covid sul territorio. Le unità speciali fanno riferimento a due macroaree in cui è suddivisa la provincia di Caltanissetta. L’area nord coordinata dal medico Benedetto Trobia e l’area sud dal medico Alfonso Cirrone Cipolla. A queste strutture fanno riferimento le Usca di pronto intervento e quelle scolastiche. L’Usca di pronto intervento di Caltanissetta ha sede in via Angeli ed è composta da cinque medici. L’altra si trova a Gela in contrada Brucazzi con quattro medici in servizio. Ci sono poi tre Usca scolastiche dedicate alla presa in cura dei pazienti covid in ambito scolastico e alle attività di indagine epidemiologica e prevenzione. A Caltanissetta ci sono tre medici in servizio, a Gela quattro e tre a Mussomeli.

Commenta su Facebook