Caltanissetta, arrestato pusher in centro storico. A fiutare l’hashish il cane poliziotto della narcotici

376

La Squadra Mobile ha tratto in arresto un disoccupato trentacinquenne, di nazionalità tunisina, regolare sul territorio nazionale, per detenzione ai fini di spaccio di hashish.

Dopo la segnalazione ricevuta qualche giorno fa da alcuni residenti del centro storico, martedì scorso ai poliziotti dell’antidroga è pervenuta un’altra richiesta d’intervento in un’altra zona del centro storico di Caltanissetta. Questa volta l’acquirente è riuscito ad allontanarsi poco prima dell’arrivo della Squadra Mobile ma gli investigatori sono riusciti a trovare l’appartamento dello spacciatore. In questo caso i poliziotti sono stati aiutati dalle unità cinofile della Questura di Palermo giunti in ausilio ai colleghi della Squadra Mobile nissena. Il cane poliziotto King, dopo pochi secondi dal suo ingresso nell’abitazione del sospettato ha trovato 90 grammi di hashish occultato nella stanza da letto. I poliziotti hanno poi rinvenuto ogni strumento per il confezionamento delle dosi: un bilancino elettronico di precisione, altri oggetti utilizzati per il frazionamento e il confezionamento della sostanza e un’ingente somma di denaro frutto dell’attività di spaccio, considerato che l’arrestato, come da lui dichiarato, non svolge al momento alcuna attività lavorativa. Dopo aver completato la perquisizione, gli uomini della Polizia di Stato hanno condotto l’indagato in Questura per poi sottoporlo agli arresti domiciliari, così come disposto dalla Procura della Repubblica di Caltanissetta.

Ieri all’udienza di convalida il 35enne difeso dall’avvocato Monia Giambarresi del foro di Caltanissetta ha invece riferito di essere un bracciante che lavora nei campi e di guadagnare circa 200 euro a settimana.

Commenta su Facebook