Caltanissetta, altri due fermi per l’omicidio del giovane pakistano

673

Altri due cittadini pakistani residenti a Caltanissetta di 21 e 40 anni sono stati fermati dai carabinieri nell’ambito dell’indagine per l’omicidio di Adnan Saddique, 32enne del pakistan assassinato ieri notte in centro storico con quattro coltellate.

I primi due fermi erano scattati nella notte, a poche ore dal delitto anche grazie alle segnalazioni dei residenti. A finire in manette M. S.di 27 anni e A.S. di 32. Sono accusati di omicidio aggravato. Una terza persona nelle prime battute dell’indagine è stata invece fermata per favoreggiamento. Si tratta di un 48enne pakistano che ha dato rifugio ai due assassini nella propria abitazione di via Fornaia a pochi metri da via San Cataldo, luogo del delitto. Una fuga durata pochissimo poiché i militari li hanno intercettati subito dopo con gli abiti ancora intrisi di sangue.

Gli altri due fermati oggi pomeriggio erano invece fuggiti a Canicattì dove sono stati raggiunti e catturati. La vittima conosceva i suoi aggressori, tutti connazionali dai quali avrebbe subito altre aggressioni in passato. Si indaga ancora sul movente, le piste rimangono ancora tutte aperte.

Commenta su Facebook