Caltanissetta, agevolazioni Tari per le attività danneggiate dal lockdown: azzerata la parte variabile

213

Le tariffe Tari per il 2020 rimangono invariate con alcune novità per tutte quelle attività commerciali che durante il lockdown sono rimaste chiuse e che possono usufruire dell’azzeramento della parte variabile del tributo. E’ quanto comunica l’amministrazione comunale di Caltanissetta tramite l’assessore al bilancio, Luciana Camizzi.

In particolare la Giunta Gambino di concerto con l’ufficio tributi, ha deciso le agevolazioni per sostenere le utenze non domestiche (attività commerciali, produttive, artigiani, professionisti) colpite dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria da COVID-19, con misure di riduzione della TARI per l’anno 2020.

L’agevolazione consiste nell’azzeramento della parte variabile della tassa rifiuti dal giorno della sospensione fino al 15 ottobre 2020 a tutte le attività sottoposte a sospensioni così come risulta dai codici Ateco.

Le attività oggetto di esenzioni e riduzioni provvederanno al pagamento secondo le seguenti scadenze: Prima rata pari ad un quarto del totale dovuto entro il 16 ottobre 2020. Seconda rata pari ad un quarto del totale dovuto entro il 16 novembre 2020. Eventuale conguaglio in occasione della prima rata 2021.

“Estendere l’azzeramento per tutto il periodo di emergenza – affermano il sindaco Roberto Gambino e l’assessore Camizzi – è un modo per alleggerire ed agevolare la ripresa delle attività oltreché uno stimolo ed un sostegno ad un settore fondamentale per l’economia e la sostenibilità sociale del Comune”.

Commenta su Facebook