Caltanissetta, accusato di aver palpeggiato una 13enne: volontario Croce Rossa resta in carcere

728

Il Tribunale del Riesame di Caltanissetta ha rigettato la richiesta di scarcerazione del volontario della Croce Rossa di 36 anni arrestato la scorsa settimana per violenza sessuale su una minorenne. Il giovane, difeso dall’avvocato Raffaele Palermo, dunque resterà in carcere in attesa che si chiuda l’inchiesta che lo vede accusato anche di detenzione di materiae pedopornografico. Il legale del 36enne aveva sostenuto la mancanza di gravi indizi di colpevolezza, sostenendo che non vi fossero gli estremi per confermare la detenzione in carcere. Ma il tribunale ha rigettato la richiesta e ora si attendono le motivazioni. Il legale del giovane potrebbe decidere di ricorrere in Cassazione. Stando alla ricostruzione degli investigatori il volontario avrebbe palpeggiato una 13enne all’interno di un campo scout. Nel corso delle indagini sarebbe anche stato trovato materiale pedopornografico nel suo pc.

Commenta su Facebook