Caltanissetta, a Palazzo Moncada presentazione del libro di Vincenzo Falci “In Italia fare impresa è un’impresa”

678

Caltanissetta – L’azienda AGEM – Arti Grafiche Editoriali Mediterraneo Spa, che ha investito in Sicilia 20 milioni di euro, e che è stata dichiarata fallita nel 2008 dal Tribunale di Caltanissetta è stata ceduta un anno fa a una società inesistente. Lo rivela il libro Fare impresa in Italia è un’impresa, scritto da Vincenzo Falci, giornalista del Giornale di Sicilia, con una lunga intervista a Enrico Morelli, anche lui giornalista ed editore. Il libro, definito dall’ex premier Romano Prodi, “…purtroppo molto interessante nella sua drammaticità”, è pubblicato da Bonfirraro editore.

Il libro verrà presentato per la prima volta il 12 aprile alle ore 17.30 presso Palazzo Moncada – Teatro di San Secondo di Caltanissetta; oltre all’autore interverrà l’editore Salvo Bonfirraro, l’imprenditore Enrico Morelli e modererà l’incontro la giornalista Ivana Baiunco.

La vendita dell’AGEM è stata effettuata all’asta un anno fa per circa 2 milioni di euro dal Tribunale di Caltanissetta su proposta del curatore avvocato Salvatore Emma, con un pagamento dilazionato che si concluderà il 20 marzo 2019. I beni aziendali sono stati ceduti a una società inesistente, che sarà costituita il giorno successivo e denominata GICAM srl, il cui rappresentante legale, Giuseppe Sammaritano, chiamato “il re dei detersivi”, aveva alcuni anni prima patteggiato per favoreggiamento della mafia, dopo aver subìto il sequestro di un patrimonio di 210 milioni di euro. La vendita sarebbe nulla, anche perché mancherebbe l’autorizzazione del Consorzio ASI di Caltanissetta sulla vendita dell’area a destinazione industriale di circa 25 mila mq dove ha sede lo stabilimento dell’AGEM, pari a circa 6 mila mq e valutato solo qualche anno fa in quasi 4 milioni di euro.

Il fondatore dell’azienda, Enrico Morelli, racconta la nascita e il fallimento del più grande stabilimento per la stampa a colori della Sicilia, che ha operato per editori di Roma, Milano e Malta, e che ha conquistato metà del mercato siciliano dei volantini della grande distribuzione. Morelli accusa la Banca Nazionale del lavoro, unica istante del fallimento, per aver creduto alla fine del 2007 a un’ipotesi di truffa ipotizzata dalla Guardia di Finanza, che la Corte dei Conti di Palermo definirà infondata con una sentenza passata in giudicato nel 2015 e si chiede: “l’accertamento firmato da Ettore Orfanello, capitano del Nucleo di Polizia Tributaria, oggi in carcere per il caso Montante, è stato pilotato? L’AGEM è stata coinvolta nella guerra di potere che ha interessato Caltanissetta nello scorso decennio, coinvolgendo la Confindustria e molti apparati dello Stato, tra cui i Servizi Segreti, come ha denunciato la trasmissione Report in una recente inchiesta?”.

AUTORE – VINCENZO FALCI

Giornalista pubblicista del Giornale di Sicilia sin dal 1994. Inizia come giornalista sportivo per poi passare a occuparsi di cronaca, soprattutto nera e giudiziaria. Con articoli e inchieste ha seguito il fallimento dell’AGEM, mettendo in evidenza soprattutto il ruolo della Banca Nazionale del Lavoro nelle vicende che hanno interessato l’azienda grafica nissena.

AUTORE INTERVISTATO– ENRICO MORELLI

Oggi direttore editoriale della rivista Ville&Casali, da lui fondata 30 anni fa, è laureato in economia e commercio ed è giornalista sin dal 1971. È stato inviato del quotidiano Il Globo, caporedattore de il Mondo e capo servizio de La Repubblica. Ha scritto diversi libri, per Sperling&Kupfer Come guadagnare in tempi di inflazione, insieme a Paolo Panerai, e La rivoluzione dei fondi comuni, per Mondadori, Come guadagnare in Borsa e Capitali senza frontiere, per Class editori Le banche d’affari in Italia con prefazioni di Eugenio Scalfari, Paolo Savona e Alberto Milla. È diventato editore nel 1990. Nel 1996 ha deciso di investire nel Sud costituendo l’AGEM Spa.

BONFIRRARO EDITORE (Barrafranca – EN)

“La nostra storia è il futuro verso cui ci avviamo…”: è la massima sposata dall’editore Salvo Bonfirraro che ama guardare lontano, assecondando la sua innata e incondizionata curiosità, trasmessa anche al figlio Alberto, responsabile del settore marketing dell’azienda. Ogni volume – narrativa, poesia, saggistica, storia, letteratura straniera, ecc – pubblicato da questa casa editrice indipendente racchiude una scoperta, un’idea, un nuovo modo di guardare e valutare il mondo e il nostro tempo.

Il catalogo dell’editore può essere consultato in tutte le librerie d’Italia, negli store on-line e sul proprio sito http://www.bonfirraroeditore.it/

Commenta su Facebook