Caltanissetta, costretto dalla burocrazia a girare tra gli uffici comunali cittadino prende anche una multa

737

L’avanzare dei processi di innovazione e digitalizzazione dovrebbero accorciare i tempi della burocrazia, allo stato mal funzionante, è molto utile a tal proposito evidenziare una situazione vissuta da un nostro concittadino nisseno. Il 1 Dicembre del 2018 sul quotidiano “La Sicilia” si legge che un cittadino residente nel Comune di Caltanissetta è stato costretto, suo malgrado, a subire una situazione paradossale per munirsi e reperire delle semplici marche comunale del valore di euro 2,48. Quest’ultimo è stato sballottato da un ufficio ad un altro, tutto ciò gli ha creato stress e non pochi disagi perdendo mezza giornata del proprio lavoro e come suggello trova una bella multa al proprio automezzo. Oltre “il Danno la Beffa”!!

A tal proposito la consigliera comunale Giada Ambra ha presentato un interrogazione nella quale chiede al sindaco Giovanni Ruvolo “se è stato previsto l’aumentare dell’offerta dei servizi online a livello territoriale, migliorando cosi la relazione con la cittadinanza, e se – si legge nella nota – si è valorizzato il principio della digitalizzazione al fine di smaltire l’esecuzione operativa dei pubblici uffici, avente come obiettivo la velocità di accesso e del processo migliorando le prestazioni di un sistema”.

 

Commenta su Facebook