Cagnolina seviziata. Arriva la condanna penale per un 27enne di Sommatino denunciato da Lida e Wwf

980

Flò all'interno della gabbiaSommatino: sevizia giovane cagnolina tenendola chiusa in una gabbia per conigli e viene denunciato dalle guardie eco-zoofile di lida e wwf. Il Tribunale di Caltanissetta lo condanna a 3.500 euro di multa e dispone la confisca dell’animale gia’ affidato in custodia giudiziaria alla Lida di Caltanissetta. Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta ha emesso decreto penale di condanna contro A.S. 27 anni, per maltrattamenti e sevizie nei confronti di una giovane cagnolina di piccola taglia detenuta in condizioni incompatibili ed in stato di grave incuria; subito sequestrato, il povero animale fu affidato alle cure dei volontari della LIDA, che oggi finalmente ne diventa legittima proprietaria grazie alla confisca disposta dal GIP di Caltanissetta David Salvucci. Anche in questo caso sono state applicate le nuove norme varate da Parlamento che recepiscono la Convenzione europea sulla tutela degli animali da compagnia. La cagnolina di piccolissima taglia viveva in condizioni inammissibili, tra le sue feci in un locale buio, senza acqua ed in uno spazio che le impediva anche di accucciarsi. “Troppa omertà esiste ancora attorno a questo tipo di reati – affermano Lida e Wwf – troppa indifferenza di fronte alla sofferenza ed al dolore. La piccola Flò, come ribattezzata dai volontari della LIDA, oggi vive il calore di una vera casa e l’affetto di una bellissima famiglia nissena che la riempie di cure ed attenzioni”.

Flò sequestrata dalla Guardie Zoofile

Commenta su Facebook