Butera, castello di Falconara. Arancio: “Verificare regolarità concessione demaniale”

“Avevamo chiesto di salvare ll’area del castello  di Falconara da scempi ambientali evitando di rilasciare concessioni demaniali che rispondessero esclusivamente a logiche speculative e invece il Comune di Butera tenta di accelerare i tempi dotandosi, con una tempistica  di dubbia legittimità,  di un Piano di utilizzo del demanio marittimo. (Pudm) , chiaro preludio al rilascio di concessioni demaniali,”. Lo dice Giuseppe Arancio parlamentare regionale del Partito democratico, primo firmatario di un’interrogazione sottoscritta da tutti i componenti de gruppo.
“È  il caso di approfondire le procedure utilizzate dal Comune per l’adozione del piano in assenza del quale non sarebbe possibile rilasciare concessioni.  L’incarico di redazione del Pudm – spiega Arancio – è stato affidato ad un tecnico esterno, vista la carenza di professionalità adeguate all’interno della stessa Amministrazione. Con determina n. 208 del 27/4/2021, il responsabile del settore 3 – Area tecnica, ha provveduto ad affidare l’incarico di redazione del Pudm ad un tecnico la cui offerta di prestazione era stata considerata la più vantaggiosa per un importo complessivo di circa 12 mila euro, specificando che il tecnico avrebbe espletato l’incarico sulla base di quanto previsto dal disciplinare da sottoscrivere. In realtà la giunta ha approvato il Piano il giorno successivo all’affidamento dell’incarico con una delibera,9, la n. 34 del 28/4/2021,  nella quale viene specificato che il Pudm redatto dal tecnico, con tutti gli allegati, ben 39, era stato consegnato, con nota prot. n. 5903 del 23/4/2021, quattro giorni prima dell’’affidamento dell’incarico. Un’istruttoria rapidissima che ha tutta l’aria di voler essere un goffo tentativo di  legittimare rapidamente progetti di concessione per un’area che invece dovrebbe essere trattata come il fiore all’occhiello del territorio e preservata da qualunque tentativo di deturpazione. Vogliamo si faccia chiarezza al più presto – conclude il parlamentare Pd –  adottando tutti i provvedimenti necessari a Tutelare il tratto di costa dove ricade il castello di Falconara”.
Commenta su Facebook