“Buoni spesa già intestati, presa in giro per le imprese del settore”. La protesta delle macellerie nissene

469

Gesuele Scicolone a nome della categoria dei Macellai Confcommercio e di tutti gli operatori del settore alimentare, interviene nuovamente sulla problematica dei buoni spesa.

“Oggi sono stati distribuiti i buoni spesa ed è con grande sorpresa che abbiamo appreso che i buoni sono già intestati con l’indicazione delle attività dove rifornirsi. Ma tutto questo è normale? Si condizionano anche le preferenze. Quali sono le motivazioni? Le parole e rassicurazioni di domenica dove sono finite? Cosa ha fatto l’amministrazione per dare pari opportunità alle piccole imprese? Personalmente ho inviato domenica una mail alla Croce Rossa e non ho ricevuto nessuna risposta. Adesso si capisce il perché: era già tutto pronto. Da fonti non ufficiali, ho avuto notizie che per l’inserimento di altre attività, rispetto a quelle presenti ancora oggi nell’allegato del Bando, si dovrà aspettare la pubblicazione di un ulteriore bando”.

Per questo primo step il Comune di Caltanissetta ha impegnato la somma di 140 mila euro

Commenta su Facebook