Branco di cani randagi aggredisce un uomo e le figlie a Caltanissetta, Aiello: “Tutelare cittadini e casse comunali”

685

A seguito dell’ennesima aggressione di un branco di cani randagi avvenuta nuovamente in zona scuola “Rosso di San Secondo”, che questa volta ha avuto come vittime un padre con le sue figlie, interviene la Lega tramite un’Interrogazione presentata al Sindaco dal Consigliere Oscar Aiello.

“Un branco di cani randagi continua a girovagare indisturbato in zona Via Fra Giarratana, Via XXV Aprile, Via Don Minzoni, Via Salvo D’Acquisto, Via Faletra creando una seria situazione di pericolo ed abbassando la percezione di sicurezza nei cittadini– dichiara il Consigliere della Lega, che aggiunge:“Di recente il Comune di Caltanissetta è stato condannato a risarcire un cittadino, aggredito da un branco di cani randagi proprio in quella zona”.

La Lega denuncia dunque il doppio danno causato da un branco di cani randagi: alla salute dei cittadini e alle casse del Comune.

“Occorre intervenire in via cautelativa per tutelare l’incolumità dei cittadini e per evitare l’esposizione del Comune ad azioni di risarcimento danni”– conclude Oscar Aiello, che ha presentato un’Interrogazione a nome della Lega per sapere: come l’Amministrazione Comunale ha intenzione di affrontare in generale l’annoso e costoso problema del randagismo; Nello specifico della zona Scuola “Rosso di San Secondo”, come ha intenzione di comportarsi nei confronti del citato pericoloso branco di cani randagi.

Commenta su Facebook