Bonus socio-sanitario a 13mila famiglie siciliane. Miccichè: “atto dovuto verso fasce disagiate”

1265

Sono state attivate questa mattina le procedure per il pagamento del buono socio sanitario, relativo all’anno 2015, alle famiglie siciliane aventi a carico anziani non autosufficienti o disabili gravi. La somma erogata, pari ad oltre sei milioni di euro e corrispondente al 50% dell’intera disponibilità finanziaria, verrà assegnata ai distretti socio sanitari dell’isola e raggiungerà oltre 13 mila famiglie.

”Siamo partiti da un atto dovuto al fine di garantire le fasce disagiate – ha detto l’assessore alla Famiglia Gianluca Miccichè – Ci impegneremo, già a partire già dalla prossima settimana, a raccogliere le istanze e i suggerimenti derivanti dal territorio, al fine di porre in essere ogni azione volta ad una sempre maggiore e migliore tutela dei soggetti più deboli”.

Il buono, finalizzato a rafforzare gli interventi socio sanitari e socio assistenziali da rendersi al domicilio della persona non autosufficiente, agevolerà la permanenza dei soggetti all’interno del nucleo familiare.

Commenta su Facebook