Bilancio di previsione. Delpopolo: “Ritardo pianificato perchè il sindaco non ha maggioranza”

1069

Il Consigliere Comunale Guido Delpopolo, interviene in merito alla mancata approvazione da parte della Giunta comunale del bilancio di previsione 2016. “Questo comportamento da parte del sindaco – afferma il consigliere – mortifica il ruolo del Consiglio Comunale, in quanto è l’Organo che dovrà approvare il bilancio”.

“La scadenza per l’approvazione del bilancio , fissata per il 30 aprile,ad oggi continua ad essere disattesa, mentre la Giunta Comunale non ha ancora approvato neanche tutti gli atti propedeutici che la Legge impone di approvare prima dello stesso bilancio”.

“Come mai la Giunta non ha ancora esaminato gli allegati al bilancio di previsione, quali il Piano finanziario della gestione sui rifiuti, il Piano del fabbisogno del personale, il Piano della razionalizzazione delle spese, etc.?, questi atti, secondo il Testo unico degli enti locali, dovrebbero essere esitati dal Sindaco prima del bilancio”.

“Pertanto se ancora non sono stati approvati nemmeno gli allegati al bilancio, lo stesso non potrà essere portato al vaglio del Consiglio Comunale non prima della metà del mese dicembre, divenendo così un bilancio consuntivo, un vero e proprio rendiconto finanziario”.

“Questo ritardo – secondo Delpopolo – è stato sicuramente pianificato strategicamente in modo scorretto, in quanto il Sindaco, non avendo più i numeri in Consiglio Comunale, avrebbe rischiato di portare in Consiglio un bilancio che sarebbe stato certamente stravolto dai Consiglieri di minoranza, che oggi sono la maggioranza numerica del Consiglio Comunale, i quali avrebbero modificato tutti i suoi progetti di spesa”.

Commenta su Facebook