Bilancio approvato in Consiglio. Ma tante critiche anche dal centrodestra alla giunta Campisi

455

Consiglio ComunaleLa seduta del Consiglio comunale di oggi, con all’ordine del giorno l’approvazione del Bilancio di previsione annuale 2013 e pluriennale 2013/2015, si è conclusa con l’approvazione dello strumento contabile e di programmazione economica e finanziaria dell’ente, nonostante le tante critiche piovute addosso all’amministrazione dal centro destra. Si sono astenuti gli ex della maggioranza, Middione, Territo e rinaldi, dei Popolari per l’Italia, mentre Averna e Falzone hanno votato a favore nonostante il presidente della commissione bilancio abbia avuto parole solo di critica verso la giunta Campisi e il bilancio presentato. “Non c’è programmazione e non ci sono le relazioni al bilancio di quattro assessori su sei”, ha contestato Averna che ha votato “si” solo perchè la mancata approvazione avrebbe bloccato i pagamenti.

La seduta si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Nelson Mandela. Dopodiché si è passati alla trattazione del primo punto all’ordine del giorno: approvazione del Bilancio di previsione annuale 2013 e pluriennale 2013/2015. Presenti in aula per l’amministrazione attiva il sindaco Michele Campisi, il vice sindaco Carlo Giarratano, gli assessori Gaetano Angilella, Giuseppe Firrone, Andrea Milazzo e Laura Zurli.

Al termine della discussione, alla quale si sono succeduti vari interventi di alcuni Consiglieri comunali. Per il partito democratico, il consiglier eSilvano Licari ha avuto parole dure contro Campisi e la giunta, ricordando i mancati investimenti, la presentazione del bilancio di previsione ormai a fine anno e l’empasse sui debiti fuori bilancio per un milione di euro che risalgono al 2009 e sono rimasti invariati da allora.

Si è passati alla votazione del Bilancio, preceduta dalla replica agli interventi del Sindaco Michele Campisi che ha ovviamente difeso lo strumento contabile, addebitando la responsabilità dei 12 milioni di euro di debito con l’Ato alla precedente amministrazione.

Hanno votato favorevolmente all’approvazione i seguenti nove consiglieri: Alù, Averna, Bellavia, Bruzzaniti, Campisi, Cigna, Falzone, Lovetere e Nicosia. Mentre hanno votato in maniera contraria Scalia, Licari e Speciale. Si sono astenuti i consiglieri Rinaldi, Territo, Middione e il presidente Zummo.

Alle 13:20 circa, il consigliere Gianluca Bruzzaniti ha chiesto e ottenuto il rinvio della seduta al 17 dicembre alle 10. Rimangono da trattare l’approvazione del regolamento dell’istituzione delle consulte; L’accreditamento delle strutture semiresidenziali e residenziali per minori, anziani, disabili e donne in difficoltà, iscritte all’Albo Regionale. Aggiornamento Registro Comunale delle Strutture Residenziali; Io pago io decido – Proposta per la integrazione degli strumenti di democrazia rappresentativa previsti nello Statuto del Comune di Caltanissetta; Incentivazione attività edilizia nel centro storico – Riduzione oneri urbanizzazione e costo di costruzione.

 

Commenta su Facebook