Bando europeo per la gestione della piscina. Affidamento di nove anni con riduzioni in caso di norme anti covid

295

190 mila 962 euro circa per nove anni. E’ questo il canone posto a base d’asta nel nuovo bando per l’affidamento in gestione della piscina comunale di via Rochester. E’ quanto emerge dalla determina dirigenziale che ha autorizzato la pubblicazione degli atti di gara con la previsione di un canone annuo di 21mila e 218 euro che equivalgono a 1.768 euro per ogni mese.

“E’ arrivata a conclusione la procedura per la redazione della gara che porterà all’affidamento della piscina comunale. Sono stati mesi difficili nei quali anche le norme anti covid hanno fermato la burocrazia – afferma il sindaco, Roberto Gambino -. L’impianto comunale ha avuto alterne fortune negli ultimi anni per una serie di fatti spiacevoli, molti dei quali completamente indipendenti dalla volontà dell’amministrazione. Il risultato sarà quello di consegnare al nuovo gestore una piscina efficiente che possa tornare ad essere punto di riferimento per le attività agonistiche e non solo di tutta la Sicilia”.

Il disciplinare di gara prevede una forte riduzione del canone in tutti i periodi in cui dovessero essere vigenti le disposizioni legate al Covid19 che impongono distanziamento sociale e un ridotto afflusso di utenti. In questo caso il canone sarà ridotto del 70 percento per un importo annuale di 6.365 euro anche se si tratta di un calcolo esemplificativo poiché la riduzione sarà in proporzione ai giorni effettivi di vigenza delle restrizioni. Le società che parteciperanno al bando di gara dovranno effettuare una proposta contenente un progetto di gestione, uno di investimento e un piano operativo di gestione e l’aggiudicazione avverrà secondo l’offerta economicamente più vantaggiosa tenendo conto dei criteri qualitativi con possibilità di rialzo sul canone a base d’asta da parte dei concorrenti.

Chiusa da giugno 2019 la piscina comunale per diversi anni è stata utilizzata per progetti di attività in acqua dei disabili. Anche a loro si rivolge il primo cittadino di Caltanissetta. “Mi scuso con tutte le famiglie dei giovani diversamente abili, con gli sportivi che in questi mesi non hanno potuto usufruire del servizio dato dalla struttura. La loro pazienza sarà ripagata. Dal punto di vista amministrativo – prosegue Gambino – io stesso ho dato la direttiva politica al segretario generale di coordinare i dirigenti dei tre settori dello spot, lavori pubblici e politiche sociali che si sono occupati della redazione del bando”.

Il bando andrà in pubblicazione nei prossimi giorni. Il termine di presentazione delle offerte sarà comunicato dopo la pubblicazione sul portale ANAC, sul sito ufficiale del Comune di Caltanissetta, sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea, sulla Gazzetta Ufficiale Regione Sicilia, su 2 quotidiani a diffusione nazionale e 2 quotidiani a diffusione locale.

Commenta su Facebook