Il bambino travolto dal cancello a Santa Barbara. “Condizioni critiche per lesioni e fratture”

Stazionarie ma gravi le condizioni del bimbo di otto anni travolto da un cancello nel parco giochi comunale di corso Italia a Santa Barbara, ricoverato all’ospedale dei Bambini di Palermo.

La direzione sanitaria della struttura definisce “critiche le condizioni per lesioni ossee e numerose fratture”, ma il bimbo non sarebbe in pericolo di vita. Il piccolo ha subito un trauma cranico-facciale e uno schiacciamento toracico-addominale. Un quadro clinico in evoluzione. I suoi genitori, il padre un quarantacinquenne venditore di tessuti e la madre casalinga di quarant’anni, non si sono staccati un attimo dalla stanza in cui è ricoverato il figlio.

Il bambino è rimasto schiacciato da un cancello del peso di circa due quintali, sequestrato e posto in custodia giudiziale. Mentre l’area di accesso al parco “Angelo Bruccheri” è stata sequestrata dalla magistratura. A condurre le indagini il sostituto procuratore Maurizio Bonaccorso con i militari dei carabinieri. Il fascicolo è al momento aperto contro ignoti.

Tutta da verificare la circostanza, riportata da alcuni abitanti del Villaggio Santa Barbara, secondo cui quel cancello si era staccato in altre occasioni. Nessuna segnalazione in merito era mai arrivata al Comune. Intanto con propria ordinanza il sindaco Giovanni Ruvolo ha disposto la chiusura temporanea dell’intero parco giochi, ordinando alla “Direzione seconda – Lavori pubblici” di “verificare la funzionalità degli altri cancelli di servizio al fine di accertare la sicurezza del Parco”.

Commenta su Facebook