Baccalà e pane sequestrati dalle Fiamme Gialle a Caltanissetta. Il pesce in un magazzino alla rinfusa

676

8051_IMG_20151201_081347 (1)Militari del comando provinciale della guardia di finanza di Caltanissetta, durante un’operazione di controllo per la tutela della salute del consumatore eseguita con personale della locale Asp, hanno sequestrato circa un quintale di baccalà, proveniente dai Paesi Scandinavi, detenuto in precarie condizioni igienico sanitarie e stipato alla rinfusa in un magazzino.

Il prodotto stipato, in un locale sprovvisto delle idonee attrezzature refrigeranti, secondo le Fiamme gialle, era pronto per essere venduto ad ignari consumatori magari attratti da prezzi particolarmente bassi. Militari del nucleo mobile della compagnia di Caltanissetta hanno denunciato l’autore della presunta violazione. Oggetto di sequestro anche un quantitativo di pane

Commenta su Facebook