Automobilismo, Coppa Nissena: successo di partecipazione per i “100 anni di Rombi Nisseni”

Grande successo di partecipanti e appassionati nelle scorse ore a Caltanissetta in occasione della manifestazione automobilistica “100 anni di Rombi Nisseni”, promossa da ACI Storico e organizzata dall’Automobile Club di Caltanissetta. Il raduno di auto storiche è inserito nel calendario degli eventi che accompagneranno, fino alla celebrazione del centesimo anniversario della Coppa Nissena in programma nel weekend del 18 settembre. La manifestazione porterà inoltre per il secondo anno consecutivo, la città di Caltanissetta e le sue bellezze alla ribalta televisiva nazionale, grazie alla rubrica di ACI Storico “Ruote nella Storia” che sarà trasmessa nelle prossime settimane su ACI Sport Tv sul canale 228 della piattaforma Sky.

Sono stati ben 75 gli equipaggi provenienti da tutta la Sicilia su altrettante automobili dal grande pregio, i protagonisti del riuscitissimo evento sportivo e culturale. I partecipanti si sono dati appuntamento in Piazza Garibaldi, dove sono stati accolti dalla locale Amministrazione Comunale, oltre che dai vertici dell’Automobile Club di Caltanissetta, presieduto dall’avv. Carlo Alessi e diretto dalla dott.ssa Rita Caruso e dal Fiduciario ACI Sport Maurizio Giugno. Le vetture appartenenti ad ogni epoca hanno attraversato le strade della longeva cronoscalata siciliana attraverso Xiboli, Santa Barbara e Capodarso proseguendo per l’autodromo di Pergusa, dove hanno effettuato due giri del circuito, grazie alla disponibilità dell’Ente Autodromo retto dal vulcanico presidente Mario Sgrò. A dirigere l’”Experience” di avviamento alla disciplina della Regolarità è stato Claudio Di Maria, storico direttore di gara della Coppa Nissena e icona dell’automobilismo sportivo a livello nazionale. Dopo gli emozionanti giri in pista in totale sicurezza, gli equipaggi hanno proseguito verso Villarosa e Santa Caterina di Villarmosa.

Dopo il rientro nel capoluogo nisseno, gli equipaggi hanno visitato il Museo Archeologico e l’Abbazia di Santo Spirito risalente al XII secolo e di architettura normanna. Tra le più blasonate auto al via, grande attenzione ha destato la Lancia Appia del 1958, guidata dall’esperto conoscitore della storia automobilistica siciliana e collezionista Lillo Ariosto; poi ancora l’ Austin Sprite del 1960, un modello di Alfa Romeo Giulia Sport del 1962, l’esclusiva ed iconica Porsche 956 del 1963, la muscolosa e potente Alfa Romeo GTV del 1985, sempre per la casa del Biscione la GTV 1600 del 1965, dell’anno 1968 è un esclusivo modello di Lancia Fulvia Zagato, mentre ricorda la fine degli anni ’60 la Jaguar E-Type del 1969.

Commenta su Facebook