Aule nei plessi distaccati e scuolabus per raggiungerli. Vertice in prefettura con sindaci e presidi per l’avvio dell’anno scolastico

96

Le criticità relative ad alcuni istituti scolastici di Caltanissetta, Gela e Niscemi in vista della prossima ripresa dell’attività scolastica sono sono state approfondite in una riunione convocata in Prefettura su richiesta della Regione Siciliana.

L’incontro presieduto dal prefetto Cosima Di Stani, ha visto la partecipazione dell’assessorato regionale dell’istruzione, degli assessori di Caltanissetta e Gela e del sindaco di Niscemi, del Libero Consorzio provinciale, di una delegazione della Consulta provinciale studentesca, del dirigente dell’Ufficio scolastico di Caltanissetta, dei dirigenti delle scuole “Leonardo Sciascia” di Caltanissetta, “Quasimodo” e “1° I.C.” di Gela e della “Verga” di Niscemi.

Nel corso della riunione preceduta da analoghi incontri tenutisi a luglio e agosto, sono state analizzate principalmente alcune difficoltà relative al reperimento delle aule e degli spazi necessari allo svolgimento della didattica nel pieno rispetto delle normative anti – contagio riguardanti gli istituti scolastici.

In tale direzione l’Assessorato Regionale ha evidenziato che in base al protocollo d’intesa firmato dalla Conferenza episcopale siciliana (Cesi), l’assessorato all’Istruzione della Regione Sicilia, Anci e Usr potrebbe valutarsi l’utilizzazione degli spazi parrocchiali in comodato d’uso, laddove sia possibile.

L’Assessorato Regionale dell’Istruzione ha, altresì, segnalato come in virtù di un accordo con l’Esercito, saranno messi a disposizione delle scuole degli spazi per lo stoccaggio dei banchi che verranno sostituiti da quelli nuovi imposti dalle normative anti – contagio.

Inoltre i Dirigenti scolastici degli istituti, anche quelli non sede elettorale, possono fare richiesta, per comprovati motivi, di posticipare l’inizio delle lezioni a giovedì 24 settembre.

In generale, sono stati individuati da parte dei dirigenti scolastici, con l’ausilio dell’Ufficio scolastico provinciale e soprattutto il contributo dei Sindaci, dei percorsi per il superamento delle criticità segnalate, consistenti nell’adattamento degli spazi già esistenti, nel reperimento e nell’utilizzo di altri plessi scolastici, laddove necessario, presso cui svolgere la didattica e nella possibilità, evidenziata dai Comuni, di dedicare servizi di trasporto pubblico dedicati alle esigenze degli studenti laddove si renda necessario.

A tale riguardo, sia il Comune di Caltanissetta che il Comune di Gela hanno espresso la loro disponibilità. Si terranno, pertanto, specifiche riunioni tra i Dirigenti scolastici interessati a tale possibilità e le Amministrazioni Comunali per un approfondimento in proposito.

Il Prefetto ha, infine, ringraziato i presenti per l’impegno profuso da ciascuna istituzione coinvolta per garantire una serena ripresa dell’attività scolastica nel rispetto di tutte le norme di sicurezza, inviando altresì un caro saluto a tutti gli studenti della provincia nissena augurando loro un anno scolastico che torni ad essere il più proficuo possibile.

Commenta su Facebook