Attrezzature audio e streaming, va deserta la gara del Comune. Intanto da due anni niente dirette del Consiglio

1467

E’ andata deserta la gara indetta dal Comune di Caltanissetta, tramite Consip, per il servizio di noleggio operativo di un sistema audio video in grado di trasmettere le sedute in streaming del consiglio comunale.

Il 3 marzo scadeva il termine di presentazione delle domande e nessuna azienda del settore ha presentato un’offerta. 30 mila euro per noleggiare tutti i microfoni da sostituire nell’aula consiliare, mixer, amplificatori, casse e quant’altro, e altresì avere l’assistenza tecnica “chiavi in mano” per la trasmissione in streaming su non meglio precisate piattaforme internet. Un servizio all inclusive a fronte di un elevato costo delle sole attrezzature audio e del lungo periodo oggetto della gara. La fornitura, infatti, doveva durare cinque anni.

Sarebbe da approfondire perché al Comune non abbiano pensato di riparare i microfoni dell’aula consiliare, completamente ristrutturata dieci anni fa. Le attrezzature audio presenti attualmente nell’aula consiliare sono di ottima qualità, sebbene necessitino di una manutenzione.

La direttiva del sindaco Giovanni Ruvolo e del presidente del consiglio comunale, Leyla Montagnino, risale al 15 marzo del 2016. I vertici dei due organi comunali diedero mandato di “formulare una proposta progettuale che preveda la sostituzione dell’attuale impianto di amplificazione con un nuovo impianto audio-video che consenta, oltre all’amplificazione e registrazione audio delle sedute consiliari anche la trasmissione in streaming tramite internet e tramite il maggior numero possibile di canali”.

Nonostante la gara deserta, che dovrebbe dare un’indicazione su parametri forse non troppo coerenti tra la cifra e il servizio richiesto, la dirigente della direzione prima “Scuola, cultura, sport, teatro”, Angela Polizzi, il 24 marzo scorso ha firmato la determina a contrarre tramite procedura negoziata. Nel frattempo sono passati due anni da quando le dirette del consiglio comunale di Caltanissetta non vengono più trasmesse.

Commenta su Facebook