Attività in acqua per disabili. Gli assessori Cavaleri e Pastorello incontrano le settanta famiglie

924

Mercoledi’ 14 Gennaio l’assessore Cavaleri e l’Assessore Pastorello, alle ore 19,00 presso la Piscina Comunale incontreranno le settanta famiglie dei disabili che hanno svolto negli ultimi dieci anni l’attività in acqua (nella foto il gruppo che partecipa alle attività nella piscina di Via Rochester).
“Un’attività unica in Sicilia – fanno sapere i diretti interessati –  per numero di disabili coinvolti in proporzione alla dimensione della città, e che rappresenta un fiore all’occhiello dei servizi sociali di Caltanissetta. In acqua il disabile diventa uguale agli altri”.
In acqua il disabile, come tutti, pesa un quarto del proprio peso a “secco”. Ciò lo agevola a nuotare e a svolgere comunque un’attività ludica e ricreativa. Il servizio finanziato dalla legge 328 è stato bloccato prima delle vacanze di Natale perchè il Piano di zona proposto dal Distretto N° 8 di cui fanno parte i Comuni di Caltanissetta ( capofila), Resuttano, S. Caterina, Delia , Sommatino, Riesi non è stato valutato positivamente dalla Regione per mancanza di documentazione.
Il Comitato dei Sindaci dei Comuni interessati si è riunito Lunedì 12 Gennaio e vi hanno partecipato alcuni Consiglieri Comunali di Caltanissetta che si sono messi a disposizione dei Servizi interessati: un’anomalia, quella dei consiglieri comunali impegnati nell’attività amministrativa, che esprime la volontà di sbloccare i fondi. I Consiglieri Comunali entrano nel merito dei tempi non rispettati dal Gruppo Piano.
Gli assessori Cavaleri e Pastorello spiegheranno ai genitori dei disabili le azioni che vuole intraprendere l’Amministrazione per questo lasso di tempo in cui la Regione è chiamata a dare il parere sui progetti del Piano di Zona, consentendo così di espletare le gare relative ai Servizi.

Commenta su Facebook