Assunzioni Oss. Fallito il click day, da mesi nessuna novità. Nota di Snalv Confsal all’Asp di Caltanissetta

Nota stampa di Manuel Bonaffini, Segretario Territoriale Provinciale Snal Confsal – Caltanissetta Enna Agrigento

Si invia il presente comunicato stampa, per denunciare e stigmatizzare l’immobilismo operativo del Direttore Generale dell’Asp di Caltanissetta Dott. Ingegnere Allessandro Caltagirone, Il quale, a tutt’oggi non risulta abbia ancora riavviato la procedura a rilevanza pubblica per la selezione di numero 150 OOS da assumere con contratti a tempo determinato alle dipendenze dell’Azienda da questi diretta.

Risulta, infatti, che nei giorni scorsi, più precisamente a far data dal 20.04.2021, sia stata indetta una procedura, attraverso l’utilizzo del sistema denominato clik day, che avrebbe assicurato, a tutti gli interessati, la possibilità di candidarsi e così ottenere, la possibilità, seppur temporanea, di occupare un posto di lavoro alle dipendenze dell’Asp di Caltanissetta e conseguire una dignitosa retribuzione.

Risulta, ancora, alla scrivente Organizzazione che la detta procedura non abbia avuto seguito per non meglio precisati motivi tecnici, che si richiede al Direttore Generale, ove lo riterrà opportuno, di voler esplicitare.

Resta il fatto che decine e decine di operatori, alla luce del conclamato immobilismo sopra citato, ancora oggi, non hanno notizia se la procedura verrà nuovamente indetta e conseguentemente se potranno, mai, aver diritto, seppur temporaneamente, ad una agognata occupazione.

Senza trascurare, in ogni caso, che il lavoro dei soggetti eventualmente selezionati, certamente, avrebbe costituito e costituirà valido ausilio al buon esercizio dell’assistenza sanitaria ospedaliera in una fase storica nella quale se ne avverte la stringente necessità.

Ma il Dott. Ingegnere Alessandro Caltagirone, sempre nella qualità, appare abbia sonni tranquilli, mentre tanti soggetti attendono, appunto, il riavvio della procedura che la Scrivete O,S. richiede avvenga a gran voce.

Non è possibile, infatti, che il tempo trascorra invano in barba alle esigenze di tutela dei bisogni della collettività che necessita di cure e che si declinano, anche, con il miglioramento della assistenza sanitaria da parte di tanti operatori.

La Scrivente O,S., richiede, con ulteriore forza, che il Direttore Generale spieghi all’Opinione Pubblica il perché la procedura non solo si è arrestata, ma, aspetto ancor più grave, non si ha contezza di quando e se verrà rinnovata.

C’è da chiedersi, forse sono venute meno le esigenze che hanno indotto l’amministrazione ad indire la procedura e se no perché non si ha notizia del riavvio?

Questa O.S., quindi attende, che il Direttore Generale voglia chiarire la sua posizione sui quesiti oggi formulati, annunciando che vigilerà affinché la procedura, alla quale si è fatto riferimento, venga prontamente riavviata, rappresentando che verranno poste in essere tutte le azioni di lotta sindacale atte a tutelare il diritto dei partecipanti alla stessa.

 

Commenta su Facebook