Assistenza anziani. Cisl Fp chiede incontro urgente: "Persi due posti di lavoro e stipendi arretrati".

975

Il segretario della Cisl Fp, Gianfranco Di Maria chiede un incontro urgente con l’assessore ai servizi sociali Piero Cavaleri ed ai vertici dell’assessorato per chiarire alcuni aspetti rimasti insoluti del bando unificato per i servizi asili nido, assistenza anziani, portatori di handicap.
Di-Maria Fp CislDi Maria esprime compiacimento “per la pubblicazione del Bando che ha permesso di “sbloccare” la proroga del contratto, consentendo di poter continuare a rendere servizi particolarmente importanti”.
“Non riusciamo a comprendere – spiega però il sindacalista – le ragioni per le quali l’ Amministrazione ha inteso unificare, in un unico bando di gara, l’appalto di più servizi”.
“Non riusciamo manco a intendere le ragioni per le quali, nel bando in questione, relativamente al servizio di assistenza domiciliare agli anziani, si parla di assumere 26 lavoratori e mezzo a fronte degli attuali 29. Questo, se non erriamo, determinerà la soppressione, quindi la perdita, di 2 posti e mezzo di lavoro. Circostanza, quest’ultima, per la quale richiediamo si dispongano gli atti necessari affinché ciò non si verifichi e si scongiuri sia la perdita dei suddetti posti di lavoro sia la “guerra tra poveri” che ne deriverebbe”.
Cisl Fp contesta anche l’articolazione oraria. “Era stata proposta l’articolazione del servizio ADA su cinque giorni lavorativi per cinque ore al dì, proposta che pareva avesse incontrato il favore di tutti invece sembra sia stata abbandonata”.
Stipendi arretrati
Cisl Fp segnala che ad oggi sono “fermi gli atti di liquidazione relativi al pagamento delle mensilità di Novembre e Dicembre 2014 per il servizio assistenza anziani chiaramente, con grave danno e disagio per i lavoratori e per le loro famiglie che, chiaramente, non si vedono pagate le suddette spettanze”.
Alla luce di tali rilievi il sindacato ha chiesto l’incontro con l’assessore Cavaleri.

Commenta su Facebook