Assicurazioni false. Controlli a tappeto della Polizia Stradale.

718

Maxi-operazione della Polizia Stradale contro le assicurazioni false o mancanti che ha coinvolto nella giornata del 20 dicembre sette Regioni (destinata ad essere ripetuta su tutto il territorio nazionale). Una vera task-force coordinata dal Servizio Polizia Stradale e che ha dato luogo a controlli mirati nelle province di Roma e Frosinone, Napoli e Caserta, Bari e Foggia, Cosenza e Crotone, Catania e Messina, Palermo e Caltanissetta, Padova e Verona.

“L’assicurazione falsa – comunica il dipartimento pubblica sicurezza servizio Polizia Stradale – è spesso il presupposto o l’indizio di crimini più gravi. C’è sicuramente la crisi economica a spiegare l’aumento della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione. Ma non è l’unica spiegazione: spesso dietro assicurazioni false ci sono organizzazioni criminali e dietro assicurazioni mancanti un potenziale pirata della strada. E in quest’ultimo caso le persone coinvolte nell’incidente stradale con chi scappa e non viene rintracciato sono risarcite dal Fondo Vittime della Strada, alimentato in quota parte da ogni conducente assicurato”.

La circolazione di veicoli senza la prevista copertura assicurativa, infatti, oltre a costituire violazione sanzionata in maniera severa dal Codice della Strada, anche con il sequestro del veicolo, si presenta come fenomeno che riguarda tutto il territorio nazionale, in alcune circostanze accompagnato da attività illecita di rilevanza penale laddove la relativa documentazione è oggetto di alterazione o contraffazione.

Proprio a quest’ultimo proposito il Codice è diventato ancora più rigoroso con l’introduzione della confisca del veicolo intestato al conducente quando sia fatto circolare con documenti assicurativi alterati o contraffatti. Nei confronti di chi materialmente ha falsificato i predetti documenti assicurativi viene disposta inoltre la sospensione della patente di guida per un anno.

L’attività in argomento rientra fra gli obiettivi che si è posto il Servizio Polizia Stradale in vista delle imminenti Festività fra i quali, non solo garantire agli automobilisti che si muovono sulle strade, per le vacanza natalizie o per lavoro, le migliori condizioni di fluidità e sicurezza attraverso un adeguato potenziamento dei servizi di vigilanza stradale, ma anche potenziare i controlli di legalità in materie particolarmente sensibili e sentite dalla collettività, in relazione ai delicati interessi tutelati.

Spesso infatti i casi di pirateria nascondono mancate coperture assicurative dei veicoli ed il conducente che scappa, fugge da responsabilità patrimoniali a cui non riuscirebbe a far fronte.

Al fine di ottimizzare i controlli su strada l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici (A.N.I.A.) ha fornito la propria collaborazione attraverso personale degli Uffici Antifrode a cui gli operatori della Polizia Stradale potranno rivolgersi per gli approfondimenti che si rendessero necessari, oltre alle risultanze immediate delle specifiche banche dati informatiche.assicurazione_falsa

Commenta su Facebook